SEGNALAZIONE


 

vigano

In occasione del centenario della nascita (1920-2020) e del venticinquesimo della morte (1995-2020) di don Egidio Viganò, settimo successore di don Bosco dal 1978 al 1995, è nato questo progetto che raccoglie uno dei testi più significativi della sua produzione, inserendolo in una cornice di attualità.
Don Egidio ha accompagnato la Congregazione Salesiana nella recezione del Concilio Vaticano II. In un momento storico di rinnovamento non facile ha mantenuto il timone della Famiglia Salesiana, orientando con chiara visione e con profondità di dottrina tutti i suoi membri.
A lui dobbiamo davvero molto: dal Progetto Africa al rinnovamento delle Costituzioni,
dalla promozione del polo culturale dell’Università Pontificia Salesiana all’animazione della Famiglia Salesiana. Mettendo al centro del carisma di don Bosco l’interiorità apostolica e la “grazia di unità” ci ha aiutato a riscoprire le radici della nostra identità carismatica.

QUI la Prefazione del Rettor Maggiore e il sommario

Segnalazione

Educarsi Educare web

Edizioni San Paolo 2020 - pp. 126 - € 12,50

Il libro
Volumetto originale nel contenuto e nella forma: i capitoli sono costituiti da trenta (più una) domande “dilemmatiche” (Solo per adulti o anche per i più piccoli? Cultura o imbarbarimento? Social o a-sociale? Studio o distrazione? Libero o nella rete? Responsabile o “non sono stato io”? Condivisione o egoismo? Credibilità o apparenza? … e molte altre) che affrontano tematiche tra mondo reale e mondo virtuale. Vengono raccontate nel punto in cui si incontrano e permeano la vita, presentate a partire da fatti, notizie, esperienze, esempi veramente accaduti; poi vi si trova accostata una riflessione educativa che può essere letta e compresa tranquillamente dai 12 anni fino ai 100 (e che non presenta internet, il web, i social come il male assoluto, bensì come qualcosa da conoscere, studiare, approfondire per sfruttarne i vantaggi e i lati positivi, e allo stesso tempo per non lasciarsi rubare la libertà, la coscienza critica, le relazioni, il tempo, i talenti e i valori). Infine, a chiudere il capitolo, in punti, vengono proposte alcune idee e consigli sperimentati (non ricette ma proposte, piccoli segni da arricchire con la creatività e l’impegno di ciascuno).
La Prefazione è di uno dei massimi esperti del settore, Bruno Mastroianni, e conclude un’utile Appendice sulla didattica a distanza con consigli pratici per gli studenti delle diverse età, per i genitori e per gli insegnanti di ogni ordine e grado.
Utile per scuole, parrocchie, oratori, altre realtà educative e di aggregazione giovanile, come utile strumento di lavoro e di riflessione sull’uso responsabile di internet. È stato pensato pure un progetto di incontri on line con gli autori che accompagni la lettura. Il testo è semplice, pratico e ricco di proposte concrete, dunque un ottimo strumento per i genitori, gli insegnanti, gli educatori, gli animatori, i giovani, gli studenti delle scuole secondarie di I e II grado.

Gli autori
* Alfredo Petralia, docente, animatore e IT manager dal 2001 presso l’Istituto San Francesco di Sales, è uno dei Lead Mentor del CoderDojo Etneo, una dinamica realtà che mira a diffondere tra i bambini e i ragazzi le nuove competenze digitali. Appassionato di nuove tecnologie applicate alla didattica, consulente informatico e social media manager.

* Marco Pappalardo
, giornalista pubblicista e docente di Lettere, ha insegnato “Educazione e mondo virtuale” e tematiche dei new media presso l’Università di Catania. Collabora con Avvenire, Credere, La Sicilia, per siti che si occupano del mondo adolescenziale, giovanile e della scuola. Ha scritto libri su temi educativi, sociali, religiosi, formativi, della comunicazione; per la San Paolo i seguenti: “Nelle Terre dell’Educazione”, “Welcome!”, “Diario (quasi segreto) di un Prof”.

Armando Matteo

Il nuovo bambino

immaginario

Perché si è rotto il patto educativo tra genitori e figli

Rubbettino 2020 - pp. 126 - € 12,00

matteo

Di fronte ai quotidiani e dolorosi casi di bambini e adolescenti sempre più in difficoltà con la vita, la questione di fondo non è quella relativa a un qualche blocco dell’educazione familiare: la questione di fondo è quella della totale eclissi dell’educazione familiare. Il punto, insomma, non è che i genitori educhino poco o male. Il punto è che non educano più. Il genitore contemporaneo pensa e agisce come se il figlio non necessitasse più del tempo dell’infanzia e dell’apporto decisivo dell’educazione familiare. Il saggio esplora tutte le costellazioni che si addensano attorno al fenomeno del “nuovo bambino immaginario”, approfondendo in particolare le pesanti ricadute future che per il bambino reale comporta la folle sospensione del tempo dell’infanzia e scovando le radici ultime della sua precoce e perversa adultizzazione nell’estremo desiderio delle generazioni adulte di una giovinezza senza fine. Alla fine dei conti, infatti, il bambino adulto è il perfetto contraltare e l’efficace sostegno psicologico di quell’adulto bambino generato dalla nostra società ipergiovanilistica. Va da sé poi che, solo se gli adulti ritorneranno a fare gli adulti, il nuovo bambino immaginario potrà cedere il posto al bambino reale. Solo così potrà ricostruirsi il patto educativo tra genitori e figli, senza il quale a nessuno è data la possibilità di essere all’altezza della vita.

Don Raffaele Farina

Dire, fare, baciare,

lettera, testamento

72 lettere mai spedite, scritte nell’intimità forzata delle mura domestiche:
riflessioni tra sogni, speranze e preghiere per un mondo migliore post pandemia.

Iemme edizioni 2020 - pp. 192 - € 12.90

don raffaele farina

Che cos’è dunque questo libro? È solo il pretesto perché la memoria di ciò che è stato non sia vinta dall’illusione che il passato sia da cancellare. È l’occasione perché fra cent’anni i giovani possano dire “quella lettera l’ho partorita in quel periodo in cui il mondo combatteva la sua guerra contro un essere invisibile”. È per me il motivo di continuare a credere e invogliare a scommettere nella bellezza, nelle potenzialità, nella genuinità, nella sfrontatezza, nell’entusiasmo, nella verità e nel coraggio di compromettersi che solo la giovinezza è.

Qui la genesi e il contenuto del progetto

"Se non io chi?

Se non ora quando?"

corso volontariato 2020

 

Educare infinito presente

“Educare, infinito presente. La pastorale della Chiesa per la scuola”. È questo il titolo del Sussidio elaborato dalla Commissione episcopale per l’educazione cattolica, la scuola e l’università a conclusione del decennio sull’educare alla vita buona del Vangelo e pubblicato nel giorno in cui, in molte regioni italiane, le scuole riaprono i battenti.
Il testo, sottolinea nella presentazione mons. Mariano Crociata, vescovo di Latina-Terracina-Sezze-Priverno e presidente della Commissione, “testimonia che quello dell’educazione è un dossier che non può mai essere considerato chiuso” e che necessita “di un impegno che si presenta accresciuto per urgenza e novità di esigenze”. In un tempo in cui il nostro Paese e l’intero pianeta sono segnati dolorosamente dall’emergenza sanitaria e dalle sue conseguenze, dedicarsi alla scuola infatti riveste ancora più valore. Per la Chiesa, il mondo scolastico è una realtà da amare e in cui stare con passione e competenza, contribuendo alla costruzione del progetto scolastico.
Pensato innanzitutto per le comunità cristiane, il documento si rivolge a tutti coloro che hanno a cuore la formazione dei ragazzi e dei giovani. Oltre a contenere riflessioni, spunti e approfondimenti, rappresenta uno strumento prezioso per creare sinergie e lavorare insieme. Del resto, osserva Ernesto Diaco, direttore dell’Ufficio Nazionale per l’educazione, la scuola e l’università, “dire scuola è dire comunità, responsabilità, significati per la vita: tutte cose senza le quali non si vincono le sfide che abbiamo oggi davanti”. In quest’ottica, la pubblicazione del Sussidio vuole essere “un segno dell’attenzione e dell’amore della Chiesa per la scuola e per il mondo dell’educazione” che abbraccia scuole di ogni ordine e grado, statali e paritarie, centri di formazione professionale e ogni altra istituzione con compiti formativi specifici.

IL SUSSIDIO

* * * * *

Finalmente in libreria...

cop sala

Elledici 2020 - pp. 608 - € 28,00

Questo importante testo ci colloca idealmente intorno al fuoco generato dal processo sinodale della Chiesa universale, che si è svolto dal 2016 al 2019, sul tema “I giovani, la fede e il discernimento vocazionale”.
Il libro è composto di ben 32 contributi distinti in cinque significative “costellazioni”:
1) Antropologia, teologia e pastorale;
2) Accompagnamento, annuncio e animazione vocazionale;
3) Giovani, Chiesa e Sinodo;
4) Educazione, scuola e università;
5) Don Bosco, famiglia e oratorio.
Al termine del decennio dedicato dalla CEI a "Educare alla vita buona del Vangelo" (2010-2020) il testo si propone di tenere desto l’impegno educativo e pastorale della Chiesa a favore di tutti i giovani, nessuno escluso.

Invito alla lettura
L’INTELLIGENZA E IL DISCERNIMENTO, IL SINODO E L’EDUCAZIONE
di Papa Francesco

Introduzione
CINQUE COSTELLAZIONI CHE ORIENTANO IL CAMMINO
di Rossano Sala

Rilancio del cammino
VERSO UNA “ECOLOGIA INTEGRALE”
di Giacomo Costa

INDICE GENERALE

L'AUTORE
Rossano Sala (Besana in Brianza, 1970) è Salesiano di don Bosco dal 1992 e sacerdote dal 2000. Ha ottenuto sia la Licenza che il Dottorato in Teologia Fondamentale presso la Facoltà Teologica dell’Italia Settentrionale di Milano sotto la guida del prof. Pierangelo Sequeri.
Ha pubblicato Dialettica dell’antropocentrismo. La filosofia dell’epoca e l’antropologia cristiana nella ricerca di H.U. von Balthasar: premesse e compimenti (Glossa, Milano 2002) e L’umano possibile. Esplorazioni in uscita dalla modernità (LAS, Roma 2012).
Il presente testo è preceduto da Pastorale giovanile 1. Evangelizzazione e educazione dei giovani. Un percorso teorico-pratico (LAS, Roma 2017).
Ha partecipato a due Capitoli Generali della Congregazione Salesiana (2008 e 2020) e agli ultimi due Sinodi (quello ordinario sui giovani del 2018 in qualità di Segretario Speciale e quello straordinario sull’Amazzonia nel 2019 come Padre Sinodale).
Attualmente è Docente Ordinario di Pastorale Giovanile presso la Facoltà di Teologia della Università Pontificia Salesiana di Roma. Dal 2016 è Direttore della rivista «Note di Pastorale Giovanile» e dal 2019 consultore della Segreteria Generale del Sinodo dei Vescovi.

 * * * * *