Attesi dal suo amore
    Proposta pastorale 2024-25 

    Materiali di approfondimento


    Letti 
    & apprezzati


    Il numero di NPG
    luglio-agosto 2024


    Il numero di NPG
    speciale sussidio 2024


    Newsletter
    luglio-agosto 2024


    Newsletter
    SPECIALE 2024


    P. Pino Puglisi
    e NPG
    PPP e NPG


    Pensieri, parole
    ed emozioni


    Post it

    • On line il numero di LUGLIO-AGOSTO di NPG sul tema degli IRC, e quello SPECIALE con gli approfondimenti della proposta pastorale.  E qui le corrispondenti NEWSLETTER: luglio-agostospeciale.
    • Attivate nel sito (colonna di destra "Terza paginA") varie nuove rubriche per il 2024.
    • Linkati tutti i DOSSIER del 2020 col corrispettivo PDF.
    • Messa on line l'ANNATA 2020: 118 articoli usufruibili per la lettura, lo studio, la pratica, la diffusione (citando gentilmente la fonte).
    • Due nuove rubriche on line: RECENSIONI E SEGNALAZIONI. I libri recenti più interessanti e utili per l'operatore pastorale, e PENSIERI, PAROLE

    Le ANNATE di NPG 
    1967-2024 


    I DOSSIER di NPG 
    (dall'ultimo ai primi) 


    Le RUBRICHE NPG 
    (in ordine alfabetico
    e cronologico)
     


    Gli AUTORI di NPG
    ieri e oggi


    Gli EDITORIALI NPG 
    1967-2024 


    VOCI TEMATICHE 
    di NPG
    (in ordine alfabetico) 


    I LIBRI di NPG 
    Giovani e ragazzi,
    educazione, pastorale

     


    I SEMPREVERDI
    I migliori DOSSIER NPG
    fino al 2000 


    Animazione,
    animatori, sussidi


    Un giorno di maggio 
    La canzone del sito
    Margherita Pirri 


    WEB TV




    Proposte per discoforum



    Giuseppe Marengo

    (NPG 1969-11-61)

    DOVE «SONO» I GIOVANI

    I giovani «sono» nelle loro canzoni, nei loro dischi. E precisiamo bene questo modo d'essere: una mamma testimoniava di aver scoperto il valore della canzone impegnata nel fatto che i suoi figlioli più grandi molto sovente ripetevano l'una o l'altra di queste canzoni (si riferì espressamente alla bella e melodica canzone dei Gufi: Non maledire questo nostro tempo) con una partecipazione cosciente e viva e visibile al contenuto, alla tematica, ai valori portati dalla canzone e non soltanto alla forma musicale più o meno orecchiabile ed invitante. In questo senso i giovani «sono» nelle loro canzoni: essi le cantano per affermare questi valori o queste proteste e nello stesso tempo cantano per affermarsi negli stessi valori, per intensificare la propria appartenenza a quel mondo.
    Quindi proprio come personalità, come tentativi di impegno etico, come tendenze a prendere posizione nel mondo i giovani «sono», «esistono» in queste loro espressioni. Evidentemente si tratta di un'esperienza secondaria: essi «sono» ancor più nei loro gesti, nei loro comportamenti. Ma non bisogna esagerare in questo: molto sovente questo cantare le loro canzoni costituisce, prima dei gesti, dell'impegno di azione e di struttura permanente, un anelito, un disporre lo spirito, un orientarlo in un senso preciso.
    La canzone ha quel tanto di discorso che apre il momento delle discussioni possibili, delle trattazioni di temi ed ha d'altra parte quel tanto di espressione impegnante il proprio io che la pone in una categoria privilegiata di possibilità educative, plasmatrici di interessi, di orientamenti, di atteggiamenti: è come se l'educatore accettasse di entrare nel loro «covo», dove essi si trovano a loro agio, e lì aprire il suo discorso ed offrire le sue proposte.

    INDICAZIONI DI CANZONI A TEMA

    Le canzoni segnate con * sono commentate, come guida all'uso educativo.

    Dio e la canzone

    1. Preghiera in gennaio * Fabrizio de Andrée
    2. Si faceva chiamare Gesù * Fabrizio de Andrée
    3. Spiritual * Fabrizio de Andrée
    4. Marcia nuziale * Fabrizio de Andrée
    5. Prete Litprando e il giudizio di Dio * Enzo Jannacci
    6. Ho visto un re * Enzo Jannacci
    7. La vita Shirley Bassey
    8. Meraviglioso * Domenico Modugno
    9. La strada che porta a te * Toni e Nelly
    10. La risposta Jonathan e Michelle

    La canzone e la guerra

    11. Ballata dell'eroe * Fabrizio de Andrée
    12. Fila la lana * Fabrizio de Andrée
    13. La guerra di Piero * Fabrizio de Andrée
    14. Uomini uomini Roby Crispiano
    15. Preghiera del Marine * M. lo Straniero - Linea Rossa
    16. Presente * Duilio del Prete
    17. Girotondo * Fabrizio de Andrée
    (nel L. P. Tutti morirono a stento)

    La canzone e il problema sociale

    18. Via del lampo Fabrizio de Andrée
    19. Funerale del lavoratore * Barbara e Dick
    20. Nicola * Barbara e Dick
    21. Il treno che viene dal sud Endrigo
    22. Mao Mao * G. Pieretti
    23. Sfiorisci bel fiore Enzo Jannacci
    24. Remo la barca * Gipo Farassino
    25. Ballata del miché Fabrizio de Andrée
    26. Città vecchia Fabrizio de Andrée
    27. Cantico dei drogati Fabrizio de Andrée
    28. Leggenda di Natale Fabrizio de Andrée
    29. Ballata degli impiccati Fabrizio de Andrée
    30. Inverno Fabrizio de Andrée
    31. Recitativo Fabrizio de Andrée
    32. Malaha Malù * Duilio del Prete
    33. La Pipì Duilio del Prete
    34. Amnistia * Duilio del Prete
    35. Giudizio Duilio del Prete
    36. Dove correte Duilio del Prete
    37. La partita Duilio del Prete
    38. Non maledire questo nostro tempo I Gufi

    La canzone e la morte

    39. La morte * Fabrizio de Andrée
    40. Testamento all'italiana H. Pagani
    41. Il testamento Fabrizio de Andrée
    42. Trois dernières minutes Pascal Danel

    L'amore e la canzone

    43. Come un abbraccio Duilio del Prete
    44. La canzone di Marinella Fabrizio de Andrée
    45. Amore che vieni Fabrizio de Andrée
    46. Una storia d'amore Gigliola Cinguetti
    47. La ragazza tatata Michel Polnaroff
    48. La bambolina che fa no no no Michel Polnaroff

    COMMENTO EDUCATIVO DI ALCUNE CANZONI

    Fabrizio de Andrée
    Preghiera in gennaio
    Scritta (sembra) in occasione del suicidio di Luigi Tenco, si rivolge a Dio chiedendoGli di accettarlo in paradiso, in quanto il defunto, battendosi fino alla morte contro l'odio e l'ignoranza, ha in certo qual modo realizzato il comandamento dell'amore. È qui presente un motivo che tornerà più e più volte nelle canzoni di Fabrizio: l'amore di Dio. Egli vede infatti giustamente nell'amore la caratteristica distintiva di Dio, e non riesce a conciliare questo amore con la prospettiva, ad esempio, dell'inferno.
    Valutazione: musica 9 - parole 9

    Fabrizio de Andrée
    Si faceva chiamare Gesù
    È la visione del Cristo da parte di un uomo che non crede ma che avverte in Lui qualche cosa di eccezionale. Infatti Fabrizio asserisce che Cristo non è altri che un uomo passato alla storia come Dio: ma subito si sofferma ad osservare che è «inumano» l'amore di chi «rantola senza rancore, perdonando con l'ultima voce – chi l'uccide fra le braccia della croce». Vi è poi una visione bellissima del Cristo che viene a «convertire bestie e gente», che viene cioè a ridare un senso al creato.
    Valutazione: musica 8 - parole 9

    Fabrizio de Andrée
    Spiritual

    In questa composizione è rispecchiata una visione errata di Dio nel cielo, avulso dai problemi del mondo, «grande celibe dei cieli». Questa visione è comune a molti uomini, che lo vorrebbero invece presente nei campi, nel luogo di lavoro, in mezzo a loro insomma: un Dio presente, vero, vivo, reale, non un Dio abissalmente lontano, avvolto nell'incenso dei suoi altari. È una «predica» a tanti di noi, che troppe volte abbiamo dato una visione errata ed irreale di Dio.
    Valutazione: musica 10 - parole 10

    Fabrizio de Andrée
    Marcia nuziale
    È incentrata sul tema della morale grottesca e bigotta; porta e sviluppa un tema che a prima vista è assurdo: va quindi ascoltata più volte. Ha un profondo senso religioso, anche se espresso in modo errato, che si avverte negli ultimi versi, quando il protagonista, ribellandosi in Dio alla morale ipocrita, prosegue in quello che egli ritiene che sia bene.
    Valutazione: musica 7 - parole 8

    Enzo Jannacci
    Prete Litprando e il giudizio di Dio
    Nel suo stile ironico e grottesco e usando come metafora un episodio di storia medievale, presenta la ribellione di un prete che vuole realizzare il vangelo dei poveri contro il vescovo schierato con i signori e i padroni, essendo egli conte e signore prima che vescovo. Da risentire più volte.
    Valutazione: musica 7 - parole 7

    Enzo Jannacci
    Ho visto un re

    Critica la chiesa vista nella persona di un cardinale che viene descritto cronologicamente e con le stesse caratteristiche di un re e di alcuni signori. Anch'egli opprime i poveri, anch'egli, nonostante il messaggio che dovrebbe trasmettere e testimoniare, è un soperchiatore.
    Valutazione: musica 6 - parole 6

    Domenico Modugno
    Meraviglioso
    Ottimo esempio di canzone all'italiana. Ad un tentato suicida si avvicina un uomo che gli fa comprendere la bellezza e la grandezza della vita. Ha un profondo senso religioso.
    Valutazione: musica 8 - parole 9

    Toni e Nelly
    La strada che porta a te
    Nella lenta, neniosa cadenza dello spiritual, passano tutti i vari motivi della fede cristiana: la comunità, la speranza, la fede e l'amore. Ottima l'interpretazione. Validissima come canto sacro.
    Valutazione: musica 7 - parole 6

    Fabrizio de Andrée
    Ballata dell'eroe - Fila la lana
    La guerra è vista qui come la causa del dolore provato da coloro che restano privi delle persone care: la donna che perde il suo uomo, la madre che perde il figlio. Visione quindi indiretta degli orrori della guerra, che distrugge gli affetti. Valutazione: musica 7 - parole 8

    Fabrizio de Andrée
    La guerra di Piero
    La guerra causa un sovvertimento della razionalità. Piero vede un nemico, ma ragiona, vede che è un uomo simile a lui e non spara. L'altro si gira, ha paura, spara, e Piero muore chiedendogli il perché.
    Valutazione: musica 8 - parole 10

    Michele lo straniero
    Preghiera del Marine
    Presentata dalla linea rossa, si dice sia la preghiera scritta dal card. Spellmann per i marines del Vietnam. La guerra è vista come una crociata e i «rossi» sono i cattivi. È un esempio di come si può mistificare la missione di propagare il verbo di Cristo.
    Valutazione: musica 8 - parole 7

    Duilio del Prete
    Presente
    Un padre spiega al figlioletto perché non gli compera il fucilino, dicendo che lui ricorda sì il ritorno dalla guerra, con la banda e la gente festante, ma ricorda soprattutto l'amico con il ventre squarciato. Canzone un po' difficile, ma molto suggestiva.
    Valutazione: musica 7 - parole 8

    Fabrizio de Andrée
    Girotondo
    Si ipotizza che la bomba atomica sia caduta sulla terra e che siano rimasti vivi solo bambini, che stanno lentamente impazzendo. La pazzia arriva nel pieno della sua crudeltà quando i bambini cominciano a confondere le parole «terra» e «guerra». Molto, molto espressiva.
    Valutazione: musica 10 - parole 9

    Barbara e Dick
    Il funerale del lavoratore - Nicola
    Propongono due temi di immediata presa e di grande importanza: il latifondo il primo, presentando un povero «peone» morto che ha avuto in «omaggio» una fossa più grande di quanto gli abbisognasse, che rappresenta la parte che gli spetta del latifondo del padrone. La seconda (retro) presenta il problema dell'abbandono dei campi attraverso un contadino che è rimasto solo nel suo podere e che il cantante consola dicendogli che il pane che guadagna è più saporito perché guadagnato con più fatica. Spiacevole la pronuncia semi-spagnola.
    Valutazione: musica 8 - parole 8

    Duilio del Prete
    Remo la barca
    Da un trafiletto di giornale che parla di un suicida, l'autore ricostruisce il motivo del suicidio, con una delicatissima storia d'amore.
    Valutazione: musica 7 - parole 9

    Fabrizio de Andrée
    Tutti morimmo a stento - Long playing
    È un long playing in cui l'impegno di Fabrizio per i miseri e gli umili diventa totale. Sono qui ricordati i drogati e la loro sciagura, le loro paure, gli impiccati e la loro nera disperazione che li porta a bestemmiare anche all'ultimo istante, una bambina orribilmente ingannata da un vecchio satiro, per chiudersi con uno stupendo recitato che chiede misericordia a coloro che patiscono.
    Valutazione: musica 10 - parole 10

    Duilio del Prete
    Amnistia
    Canta la lucida disperazione di un uomo vissuto in un periodo di guerra, che si è nutrito di odio e di spirito di vendetta e che ha poi continuato, finendo in prigione. Valutazione: musica 8 - parole 9

    Duilio del Prete
    Malaha Malù
    Attraverso un negro che si sente più importante perché passa dalla raccolta del cotone a quella del caffè ed infine a quella delle banane dove finalmente può lavorare da diritto, si fa la storia degli arrampicatori sociali.
    Valutazione: musica 6 - parole 7

    Gian Pieretti
    Mao Mao
    Col simbolo di Mao, contestatore per eccellenza, si descrive la crisi delle ideologie.
    Valutazione: musica 7 - parole 6

    Fabrizio de Andrée
    La morte
    È una bellissima meditazione sulla morte, che rieccheggia in parte il Vangelo. Molto, molto efficace.
    Valutazione: musica 7 - parole 9


    T e r z a
    p a g i n A


    NOVITÀ 2024


    Saper essere
    Competenze trasversali


    L'umano
    nella letteratura


    I sogni dei giovani x
    una Chiesa sinodale


    Strumenti e metodi
    per formare ancora


    Per una
    "buona" politica


    Sport e
    vita cristiana
    rubrica sport


    PROSEGUE DAL 2023


    Assetati d'eterno 
    Nostalgia di Dio e arte


    Abitare la Parola
    Incontrare Gesù


    Dove incontrare
    oggi il Signore


    PG: apprendistato
    alla vita cristiana


    Passeggiate nel
    mondo contemporaneo
     


    NOVITÀ ON LINE


    Di felicità, d'amore,
    di morte e altro
    (Dio compreso)
    Chiara e don Massimo


    Vent'anni di vantaggio
    Universitari in ricerca
    rubrica studio


    Storie di volontari
    A cura del SxS


    Voci dal
    mondo interiore
    A cura dei giovani MGS

    MGS-interiore


    Quello in cui crediamo
    Giovani e ricerca

    Rivista "Testimonianze"


    Universitari in ricerca
    Riflessioni e testimonianze FUCI


    Un "canone" letterario
    per i giovani oggi


    Sguardi in sala
    Tra cinema e teatro

    A cura del CGS


    Recensioni  
    e SEGNALAZIONI

    invetrina2

    Etty Hillesum
    Una spiritualità per i giovani Etty


    Semi e cammini 
    di spiritualità
    Il senso nei frammenti
    spighe


    Note di pastorale giovanile
    via Giacomo Costamagna 6
    00181 Roma

    Telefono
    06 4940442

    Email

    Main Menu