Attesi dal suo amore
    Proposta pastorale 2024-25 

    Materiali di approfondimento


    Letti 
    & apprezzati


    Il numero di NPG
    luglio-agosto 2024


    Il numero di NPG
    speciale sussidio 2024


    Newsletter
    luglio-agosto 2024


    Newsletter
    SPECIALE 2024


    P. Pino Puglisi
    e NPG
    PPP e NPG


    Pensieri, parole
    ed emozioni


    Post it

    • On line il numero di LUGLIO-AGOSTO di NPG sul tema degli IRC, e quello SPECIALE con gli approfondimenti della proposta pastorale.  E qui le corrispondenti NEWSLETTER: luglio-agostospeciale.
    • Attivate nel sito (colonna di destra "Terza paginA") varie nuove rubriche per il 2024.
    • Linkati tutti i DOSSIER del 2020 col corrispettivo PDF.
    • Messa on line l'ANNATA 2020: 118 articoli usufruibili per la lettura, lo studio, la pratica, la diffusione (citando gentilmente la fonte).
    • Due nuove rubriche on line: RECENSIONI E SEGNALAZIONI. I libri recenti più interessanti e utili per l'operatore pastorale, e PENSIERI, PAROLE

    Le ANNATE di NPG 
    1967-2024 


    I DOSSIER di NPG 
    (dall'ultimo ai primi) 


    Le RUBRICHE NPG 
    (in ordine alfabetico
    e cronologico)
     


    Gli AUTORI di NPG
    ieri e oggi


    Gli EDITORIALI NPG 
    1967-2024 


    VOCI TEMATICHE 
    di NPG
    (in ordine alfabetico) 


    I LIBRI di NPG 
    Giovani e ragazzi,
    educazione, pastorale

     


    I SEMPREVERDI
    I migliori DOSSIER NPG
    fino al 2000 


    Animazione,
    animatori, sussidi


    Un giorno di maggio 
    La canzone del sito
    Margherita Pirri 


    WEB TV





     

    30. Qoèlet

    fabris30

    Il libro del Qoèlet si presenta come una raccolta di riflessioni, simile a un “diario di pensieri” o trattato quasi filosofico sul senso e lo scopo del vivere umano.
    Come altri libri sapienziali, è posto sotto l’autorità di Salomone: «Parole Qoèlet, figlio di Davide, re di Gerusalemme» (Qo 1,1).

    1. Struttura letteraria e origine

    Il testo può essere disposto in un ordine simmetrico attorno al tema della ”religione”:


    Cornice, 1,1-3                  Cornice, 12,8
    Cosmologia, 1,4-11             Etica, 9,7-12,7
    Antropologia, 1,12-3,15             Ideologia, 6,11-9,6
    Sociologia, 3,16-4,16                 Sociologia, 5,7-6,10
    Religione, 4,17-5,6


    Nelle prime parole del prologo si presenta la tesi, con la dichiarazione: «Vanità delle vanità, dice Qoèlet, vanità delle vanità: tutto è vanità» (Qo 1,2). Il termine hāvel, “soffio”, “vento”, dà l’idea della totale inconsistenza della realtà (Qo 1,1-18). L’epilogo è nota editoriale, dove si fa l’elogio dell’autore, riassumendone il messaggio in termini tradizionali (Qo 12,9-14).el prologo e nel seguito delle riflessioni l'autore si presenta come “Qoèlet” (Qo 1,1.2.12; 7,27; 12,8.9.10).Il nome significa: “colui che parla nell'assemblea” o nella cerchia dei discepoli. È un maestro che scrive in ebraico con influssi aramaici. Il suo pessimismo discreto e i riferimenti alle situazioni sociali e politiche - titoli amministrativi - lo fanno collocare nel III secolo a.C. Un frammento del testo del Libro del Qoèlet è stato trovato nelle grotte di Qumran, II secolo a.C.

    2. Ricerca della felicità (Qo 2,1-26)

    Dopo il prologo si passano in rassegna in modo critico le varie situazioni ed esperienze della vita: le costruzioni, il successo, il possesso dei beni materiali, i piaceri. L’autore conclude con la dichiarazione programmatica iniziale: “tutto è vanità”, ripetuta sette volte, dove compare il termine ebraico: hāvel. Si intravede una possibile opzione positiva nell’invito, ripetuto cinque volte nel seguito delle riflessioni: “godi la vita come dono di Dio” (Qo 1,24). Il verbo sāmaḥ, “gioire”, “godere” ricorre 17 volte nel Libro del Qoèlet.

    3. Inchiesta sulla ricerca di senso (Qo 3,1-6,12)

    Si fa un elenco di quattordici coppie antinomiche di situazioni per dire che le esperienze della vita sono ambivalenti: «Cè un tempo per nascere e un tempo per morire… un tempo per amare e un tempo per odiare» (Qo 3,2.8). Anche le varie situazioni sociali sono contraddittorie: ingiustizia (Qo 3,16-17), oppressioni (Qo 4,1-3; 5,7-8), accumulo di beni (Qo 4,4-6; 5,9-16), eredità dei beni (Qo 4,7-8), potere (Qo 4,14-16), vita religiosa (Qo 4,17-5,6). L’inchiesta del Qoèlet è scandita dalla formula: “Ho visto sotto il cielo” (Qo 3,16; 4,1.4.7; 5,12; 6,). Nonostante tutto si intravede una soluzione nell'invito a vivere la vita nei suoi aspetti positivi (Qo 3,12; 5,17).

    4. Sapienza e felicità (Qo 7,1-12,8)

    Sono poste a confronto la stoltezza e la sapienza (Qo 7,1-14; 9,13-11,6). L’autore considera in modo critico il principio tradizionale della “retribuzione” (Qo 7,15-18; 8,10-14; 9,1-6). Alla fine egli conclude con il “canto alla vita” (Qo 11,7-12,8). Anche in questa sezione ricorre il ritornello, dove risuona l’invito a godere della vita (Qo 8,15; 9,9-10).

    5. Il messaggio di Qoèlet

    Il messaggio di questo libro della Bibbia è suggerito dal termine hāvel, che ricorre 38 volte sulle 70 complessiva dell'AT. Esso è associato alle immagini del vento, del fumo, del vapore e del soffio (= caducità, inutilità, non-senso, inconsistenza): “Tutto è hāvel, infinito nulla o vuoto, inconsistenza totale”. Il limite radicale dell'essere umano è rivelato dal suo andare verso la morte. Proprio questo limite fa scoprire la relazione con Dio, la cui azione è misteriosa, ma sempre presente.


    T e r z a
    p a g i n A


    NOVITÀ 2024


    Saper essere
    Competenze trasversali


    L'umano
    nella letteratura


    I sogni dei giovani x
    una Chiesa sinodale


    Strumenti e metodi
    per formare ancora


    Per una
    "buona" politica


    Sport e
    vita cristiana
    rubrica sport


    PROSEGUE DAL 2023


    Assetati d'eterno 
    Nostalgia di Dio e arte


    Abitare la Parola
    Incontrare Gesù


    Dove incontrare
    oggi il Signore


    PG: apprendistato
    alla vita cristiana


    Passeggiate nel
    mondo contemporaneo
     


    NOVITÀ ON LINE


    Di felicità, d'amore,
    di morte e altro
    (Dio compreso)
    Chiara e don Massimo


    Vent'anni di vantaggio
    Universitari in ricerca
    rubrica studio


    Storie di volontari
    A cura del SxS


    Voci dal
    mondo interiore
    A cura dei giovani MGS

    MGS-interiore


    Quello in cui crediamo
    Giovani e ricerca

    Rivista "Testimonianze"


    Universitari in ricerca
    Riflessioni e testimonianze FUCI


    Un "canone" letterario
    per i giovani oggi


    Sguardi in sala
    Tra cinema e teatro

    A cura del CGS


    Recensioni  
    e SEGNALAZIONI

    invetrina2

    Etty Hillesum
    Una spiritualità per i giovani Etty


    Semi e cammini 
    di spiritualità
    Il senso nei frammenti
    spighe


    Note di pastorale giovanile
    via Giacomo Costamagna 6
    00181 Roma

    Telefono
    06 4940442

    Email

    Main Menu