Solidarietà digitale

Solidarietà digitale

Un immenso patrimonio a disposizione dei cittadini

Pamela Giorgi - Irene Zoppi

In questa contingenza il digitale ci offre la possibilità di accedere a molteplici contenuti di istituti di cultura e archivi che in questi giorni hanno amplificato l’offerta o intensificato le informazioni sull’accessibilità delle loro collezioni digitali anche attraverso i loro canali Facebook e segnalati attraverso l’hashtag #iorestoacasa. Dalla Cineteca di Milano che ha reso fruibile un piccolo tesoro di oltre 500 titoli del passato in streaming gratuito, alle sezioni digitali delle Biblioteche nazionali italiane. 
Molti più servizi sono messi a disposizione dal portale governativo https://solidarietadigitale.agid.gov.it che hanno avuto un’immediata e grandissima richiesta. Nella logica dell’Indire di promozione di una didattica che abbia uno sguardo al futuro e che sia sempre più orientata verso un uso ‘buono’ del digitale e delle possibilità che esso offre di mettere in relazione bene culturale e cittadinanza, , alcuni sempre disponibili, ma in questi giorni con nuovi contenuti, quali le pagine degli archivi Rai e in particolare per i più giovani e non solo per la didattica http://www.raiscuola.rai.it e su Raiplay
Interessanti da esplorare per ideare possibili lezioni o suggerire di approfondire molti argomenti da casa e grazie all’uso del digitale sono le lezioni di storia accessibili dal sito Fatti per la storia.
Didattica non è solo la lezione online ma anche la possibilità per insegnanti e studenti di approfondire le tematiche e, in questo momento anche sfruttare il tempo a disposizone per accedere a contenuti che siano, per i più giovani (ma non solo) possibilmente attendibili e formativi. In questo ambito sono ad esempio sempre di più, le strutture museali che offrono veri e propri tour virtuali o che mettono online le proprie collezioni.

Collezioni online:

1. Pinacoteca di Brera – Milano 

2. Galleria degli Uffizi – Firenze 

3. Musei Vaticani – Roma 

4. Museo Archeologico – Atene 

5. Prado – Madrid 

6. Louvre – Parigi

7. British Museum – Londra 

8. Metropolitan Museum – New York 

9. Hermitage – San Pietroburgo 

10. National Gallery of art – Washington

Oltre alla collezione digitale, il tour virtuale offre una possibilità di fruizione ulteriore: è , infatti, una tecnologia di visita panoramica che riesce a portare, via internet, sullo schermo del computer, immagini a grande risoluzione esplorabili in tre dimensioni, interattive, come se ci si trovasse davvero nel posto fotografato». I tour dei musei online non sono ancora così diffusi ma si possono visitare via internet, anche se in modo parziale, i musei:

– la Cappella Sistina

– Tour virtuale dei Musei Capitolini

– la galleria degli Uffizi a Firenze

– museo di arti giapponesi

– La necropoli vaticana

– The National Gallery, London

– Palazzo di Versailles

– Rijksmuseum, Amsterdam

– Museo Reina Sofia, Madrid

– Van Gogh Museum, Amsterdam

– The State Hermitage, SanPietroburgo

– The Metropolitan Museum of Art, New York

– Alte Nationalgalerie, National Museums, Berlino

Anche il patrimonio documentale dell’Indire è accessibile online:

(in http://www.indire.i del 13 marzo 2020)