Campagna
    abbonamenti
    QuartinoNPG2024


    Letti 
    & apprezzati


    Il numero di NPG
    genn.-febbraio 2024


    Il numero di NPG
    dicembre 2023


    Newsletter
    genn.-febbraio 2024


    Newsletter
    dicembre 2023


    P. Pino Puglisi
    e NPG
    PPP e NPG


    Pensieri, parole
    ed emozioni


    Post it

    • On line il numero di GENNAIO-FEBBRAIO di NPG sulle strutture pastorali, e quello di DICEMBRE sulla PG degli ultimi 10 anni, sull'educazione alla pace.  E qui le corrispondenti NEWSLETTER: gennaio-febbraio 2024 e  dicembre 2023.
    • Attivate nel sito (colonna di destra "Terza paginA") varie nuove rubriche per il 2024.
    • Linkati tutti i DOSSIER del 2020 col corrispettivo PDF.
    • Messa on line l'ANNATA 2020: 118 articoli usufruibili per la lettura, lo studio, la pratica, la diffusione (citando gentilmente la fonte).
    • Due nuove rubriche on line: RECENSIONI E SEGNALAZIONI. I libri recenti più interessanti e utili per l'operatore pastorale, e PENSIERI, PAROLE

    Le ANNATE di NPG 
    1967-2024 


    I DOSSIER di NPG 
    (dall'ultimo ai primi) 


    Le RUBRICHE NPG 
    (in ordine alfabetico
    e cronologico)
     


    Gli AUTORI di NPG
    ieri e oggi


    Gli EDITORIALI NPG 
    1967-2024 


    VOCI TEMATICHE 
    di NPG
    (in ordine alfabetico) 


    I LIBRI di NPG 
    Giovani e ragazzi,
    educazione, pastorale

     


    I SEMPREVERDI
    I migliori DOSSIER NPG
    fino al 2000 


    Animazione,
    animatori, sussidi


    Un giorno di maggio 
    La canzone del sito
    Margherita Pirri 


    WEB TV


    NPG Facebook


    NPG Twitter



    Note di pastorale giovanile
    via Giacomo Costamagna 6
    00181 Roma

    Telefono
    06 4940442

    Email

    La mia sintesi



    Massimiliano Fasciano *

    (NPG 2017-04-77)

    Partecipare ad un convegno di Pastorale Giovanile ti fa respirare a pieni polmoni un’aria diversa e speciale. Diversa perché guardi con ammirazione e curiosità il lavoro che, a livello nazionale e poi diocesano, viene condotto. Speciale perché, essendo un'occasione stra-ordinaria, hai l'opportunità di conoscere e confrontarti anche con gli altri partecipanti. “Il progetto è le stelle” ci veniva ricordato nel 2015 a Brindisi, quando, spronati a non arrenderci, eravamo invitati a costruire squadre con cui lavorare, e a sognare.. Poi c’è stata la GMG col suo carico di giovani e giovanissimi che al rientro sono diventati domanda per un’intera comunità diocesana. In continuità, l’ultimo convegno a Bologna ci ha messo di fronte la dura e affascinante realtà della fragilità mentre si “cura e attende”. Porto nella pratica di ogni giorno, soprattutto in quella scolastica di un liceo, la definizione che in maniera velata la dott.ssa Scardicchio ha offerto a tutti: “La vita dell’educatore è in costante equilibrio tra il fare materno (la cura) e quello paterno (l’attesa).”
    Il richiamo costante alla fragilità si è respirato sin dall’apertura dei lavori. Il prof. Andreoli ricordava quanto proprio la fragilità vada sempre più accettata come condizione umana, poiché in essa l’uomo si interroga e trova risposte divenendo più adulto. Ci ha messi anche di fronte alla dinamicità dell’essere educatore, che non è uno status, ma è relazione mentre educa. I laboratori sulle prassi educative in ambiente parrocchiale hanno dato senso a quest’affermazione. I partecipanti al convegno si sono confrontati su una pluralità di reazioni a due casi specifici nel contesto di un campo di calcio o di un pomeriggio di spazio-compiti. L’aver accompagnato un laboratorio mi ha fatto notare come chi mi manda e ciò che mi abilita sono due costanti/domande che ogni educatore dovrebbe portare nel proprio bagaglio, quando sul terreno dell’esperienza si accorge di essere un uomo in fieri.
    Interessante e sistematica la lettura di Mons. Castellucci sulla comunità cristiana nei suoi tre aspetti più belli e riflessivi. Senza trascurare l’indagine Ipsos o le parole di don Michele, tanto di quello che si è ricevuto ha delle ricadute nella mia diocesi. Chi ha partecipato al convegno traduce nella propria vita e realtà associativa le provocazioni scaturite. L’équipe diocesana sta già mettendosi all’opera per organizzare le attività che ci porteranno a vivere il 2018 come l’anno del Sinodo e di verifica per il 25° anniversario della PG. Leggere le pratiche pastorali, per scoprirsi fragili - quindi in continuo divenire - segna lentamente il passo della PG diocesana. In questo leggersi è necessario preoccuparsi della comunione con le associazioni, i movimenti e gli uffici pastorali, proponendosi come trait d’union per una pastorale che sappia sempre più curare mentre attende, e viceversa.
    Una naturale conseguenza sarà continuare ad avere stimoli sull’idea di adultità e genitorialità che oggi viviamo e vediamo nelle nostre realtà parrocchiali e scolastiche. Il suo carico di controsensi e potenzialità potrebbe aiutarci a leggere il continuo evolversi del mondo giovanile.

    * Sacerdote da 8 anni, da 4 (ma anche prima) si occupa di PG, insegna religione in un liceo a Ruvo di Puglia, è padre spirituale nel seminario vescovile e collabora in una parrocchia di Molfetta.


    T e r z a
    p a g i n A


    NOVITÀ 2024


    Saper essere
    Competenze trasversali


    L'umano
    nella letteratura


    I sogni dei giovani x
    una Chiesa sinodale


    Strumenti e metodi
    per formare ancora


    Per una
    "buona" politica


    PROSEGUE DAL 2023


    Assetati d'eterno 
    Nostalgia di Dio e arte


    Abitare la Parola
    Incontrare Gesù


    Dove incontrare
    oggi il Signore


    PG: apprendistato
    alla vita cristiana


    Il filo di Arianna
    della politica


    Recensioni  
    e SEGNALAZIONI


    Santi giovani
    e giovinezza dei Santi


    NOVITÀ ON LINE


    Di felicità, d'amore,
    di morte e altro
    (Dio compreso)
    Chiara e don Massimo


    Ritratti di adolescenti
    A cura del MGS


    Storie di volontari


    Quello in cui crediamo
    Giovani e ricerca

    Rivista "Testimonianze"


    Universitari in ricerca
    Riflessioni e testimonianze FUCI


    Un "canone" letterario
    per i giovani oggi


    Sguardi in sala
    Tra cinema e teatro

    A cura del CGS

    invetrina2

    Etty Hillesum
    una spiritualità
    per i giovani
     Etty


    Semi e cammini 
    di spiritualità
    Il senso nei frammenti
    spighe


    Passeggiate nel
    mondo contemporaneo


     

    Main Menu