Pastorale Giovanile

    Home Indice

    Pastorale Giovanile

    Campagna
    abbonamenti
    QuartinoNPG2024


    Letti 
    & apprezzati


    Il numero di NPG
    maggio-giugno 2024
    600 cop 2024 2


    Il numero di NPG
    marzo-aprile 2024
    600 cop 2024 2


    Newsletter
    maggio-giugno 2024
    NL 3 2024


    Newsletter
    marzo-aprile 2024
    NL 2 2024


    P. Pino Puglisi
    e NPG
    PPP e NPG


    Pensieri, parole
    ed emozioni


    Post it

    • On line il numero di MAGGIO-GIUGNO di NPG sui "buchi neri dell'educazione" e quello di MARZO-APRILE sulla narrazione biblica.  E qui le corrispondenti NEWSLETTER: maggio-giugnomarzo-aprile.
    • Attivate nel sito (colonna di destra "Terza paginA") varie nuove rubriche per il 2024.
    • Linkati tutti i DOSSIER del 2020 col corrispettivo PDF.
    • Messa on line l'ANNATA 2020: 118 articoli usufruibili per la lettura, lo studio, la pratica, la diffusione (citando gentilmente la fonte).
    • Due nuove rubriche on line: RECENSIONI E SEGNALAZIONI. I libri recenti più interessanti e utili per l'operatore pastorale, e PENSIERI, PAROLE

    Le ANNATE di NPG 
    1967-2024 


    I DOSSIER di NPG 
    (dall'ultimo ai primi) 


    Le RUBRICHE NPG 
    (in ordine alfabetico
    e cronologico)
     


    Gli AUTORI di NPG
    ieri e oggi


    Gli EDITORIALI NPG 
    1967-2024 


    VOCI TEMATICHE 
    di NPG
    (in ordine alfabetico) 


    I LIBRI di NPG 
    Giovani e ragazzi,
    educazione, pastorale

     


    I SEMPREVERDI
    I migliori DOSSIER NPG
    fino al 2000 


    Animazione,
    animatori, sussidi


    Un giorno di maggio 
    La canzone del sito
    Margherita Pirri 


    WEB TV


    NPG Facebook


    NPG Twitter



    Note di pastorale giovanile
    via Giacomo Costamagna 6
    00181 Roma

    Telefono
    06 4940442

    Email

    Europa: una realtà in processo



    GiovanEuropa /4

    Angel Miranda

    (NPG 2007-07-71)


    Nel 2004 appariva per le edizioni Paoline un libretto dal titolo «Europa. I suoi fondamenti oggi e domani». L’autore era Joseph Ratzinger, non ancora diventato papa. Mentre celebriamo i 50 anni della UE può essere interessante vederne brevemente i tratti principali, e soprattutto l’evoluzione storica così come tracciata dall’Autore.

    Europa: ieri oggi domani

    Cos’è propriamente l’Europa?
    L’Europa non è un continente nettamente afferrabile in termini geografici, è invece un concetto culturale e storico.

    Il sorgere dell’Europa
    Già Erodoto (484-425 circa a.C.) affermava che l’Europa e il mondo greco sono «paesi a parte». Il processo di una nuova identificazione storica e culturale è stato compiuto sotto il regno di Carlo Magno, dove la parola Europa esprimeva al tempo stesso la coscienza della continuità e della novità con cui la nuova compagine di stati si presentava come la forza propriamente carica di futuro.

    Il mondo slavo e greco-romano
    Esistono anche sufficienti elementi unificanti che permettono di pensare i due mondi come un unico, comune continente: la comune eredità della Bibbia e della Chiesa antica, che rinviano verso un’origine comune fuori dell’Europa in Palestina, le fondamentali idee del diritto, il monachesimo portatore non solamente della continuità culturale ma soprattutto dei fondamentali valori religiosi e morali e degli orientamenti ultimi dell’uomo.

    L’epoca moderna
    Possiamo parlare di un duplice evento capitato in Oriente: il dissolvimento dell’antica Bisanzio e il fatto che la «seconda Europa» ottiene con Mosca un nuovo centro e amplia i suoi confini verso Oriente. Contemporaneamente constatiamo in Occidente un altro duplice processo: una grande parte del mondo germanico si distacca da Roma con una nuova forma di cristianesimo, e l’uscita dell’Europa fuori dai suoi confini geografici verso il nuovo mondo aldilà dell’Atlantico.
    Una terza svolta avviene con la Rivoluzione francese, con la nascita dello Stato puramente secolare, che abbandona la «tutela religiosa» e la derivazione-legittimità divina della politica e delle leggi, e dichiara Dio stesso un «affare privato»: Dio e la sua volontà cessano di essere rilevanti nella vita pubblica.
    Alla fine cade anche l’idea iniziale dell’unità del Impero.
    Le nazioni e gli stati sono identificabili come tali in virtù della formazione di ambiti linguistici unitari e appaiono come i veri e unici portatori della storia.

    Il mondo dei valori
    La cultura europea è forse la civiltà della tecnica e del commercio diffusa vittoriosamente per il mondo intero? Avviene un paradossale sincronismo: con il prevalere del mondo tecnico-secolare, con l’universalizzazione della sua visione e modello di vita, si diffonde in tutto il mondo, specialmente nell’Asia e nell’Africa, l’impressione che il mondo dei valori dell’Europa, la sua cultura e la sua fede, su cui si basa la sua identità, sia giunto alla fine.
    Sarebbe arrivata l’ora dei sistemi di valori di altri mondi: dell’America precolombiana, dell’Islam e della mistica asiatica.

    Un’Europa in crisi?
    L’Europa proprio in questo tempo di massimo successo sembra diventata vuota interiormente, paralizzata da una crisi del suo sistema circolatorio, una crisi che mette a rischio la sua vita, affidata per così dire a trapianti che poi però non possono che distruggere la sua identità.
    C’è una strana mancanza di voglia di futuro.

    Una diagnosi di futuro
    Ci sono due diagnosi di futuro:
    – l’occidente è giunto alla sua fase finale nonostante tutti i tentativi per scongiurarla (Spengler);
    – il secolarismo è la causa della crisi. La guarigione può arrivare solo quando verrà nuovamente introdotto il fattore religioso come parte dell’eredità religiosa di tutte le culture, e specialmente del cristianesimo occidentale (Toynbee).
    Dove la via di uscita? La questione resta certamente aperta, la soluzione può essere nelle nostre mani...

    Festeggiamo l’Europa:

    https://europa.eu/50/index_it.htm

    In questo sito web si possono trovare tutti i festeggiamenti e celebrazioni giovanili che avranno luogo lungo l’anno 2007 per i 50 anni dell’UE.
    La pagina si apre sulle rispettive lingue, e il contenuto è molto vario, e offre l’opportunità di un avvicinamento alla realtà europea attraverso il cinema, le conferenze, la danza, eventi culturali, mostre, musica, suoni, teatro, ecc.

    Forum dei giovani

    Il primo «Vertice della gioventù» è stato celebrato a Roma il 24-25 marzo 2007. Sessanta giovani delegati di tutti i paesi dell’UE si erano incontrati nei mesi precedenti a Bruxelles per esaminare le principali tematiche che determineranno il futuro dell’UE. Il documento di riflessione elaborato in tale occasione servirà ad orientare i dibattiti che si terranno nelle prossime settimane, a livello nazionale, in tutta l’UE.

    2007: anno europeo delle pari opportunità per tutti (EYEO)

    La maggioranza degli Europei ritiene che l’origine etnica, la religione o l’età di una persona possa rappresentare un ostacolo nel trovare lavoro, anche a parità di qualifica. Le donne ancora occupano meno di un quarto di seggi parlamentari nell’UE. Oltre 50 milioni di cittadini UE hanno una disabilità o handicap… Per questi e mille altre ragioni il 2007 è stato designato «Anno Europeo delle Pari Opportunità per Tutti». Il nuovo sito web EYEO rappresenterà un importante strumento di comunicazione per tutto l’anno, fornendo informazioni aggiornate sulle attività in cui i cittadini possono partecipare: https://equality2007.europa.eu


    T e r z a
    p a g i n A


    NOVITÀ 2024


    Saper essere
    Competenze trasversali


    L'umano
    nella letteratura


    I sogni dei giovani x
    una Chiesa sinodale


    Strumenti e metodi
    per formare ancora


    Per una
    "buona" politica


    Sport e
    vita cristiana
    rubrica sport


    PROSEGUE DAL 2023


    Assetati d'eterno 
    Nostalgia di Dio e arte


    Abitare la Parola
    Incontrare Gesù


    Dove incontrare
    oggi il Signore


    PG: apprendistato
    alla vita cristiana


    Passeggiate nel
    mondo contemporaneo

     


    NOVITÀ ON LINE


    Di felicità, d'amore,
    di morte e altro
    (Dio compreso)
    Chiara e don Massimo


    Vent'anni di vantaggio
    Universitari in ricerca
    rubrica studio


    Storie di volontari
    A cura del SxS


    Voci dal
    mondo interiore
    A cura dei giovani MGS

    MGS-interiore


    Quello in cui crediamo
    Giovani e ricerca

    Rivista "Testimonianze"


    Universitari in ricerca
    Riflessioni e testimonianze FUCI


    Un "canone" letterario
    per i giovani oggi


    Sguardi in sala
    Tra cinema e teatro

    A cura del CGS


    Recensioni  
    e SEGNALAZIONI

    invetrina2

    Etty Hillesum
    una spiritualità
    per i giovani
     Etty


    Semi e cammini 
    di spiritualità
    Il senso nei frammenti
    spighe


    Ritratti di adolescenti
    A cura del MGS


     

    Main Menu