Un benvenuto, un arrivederci e due grazie


Riccardo Tonelli

(NPG 1997-07-II cop)

 

Tutti sanno che la rivista «Note di pastorale giovanile" espressione del "Centro Salesiano Pastorale Giovanile" (CSPG) e il CSPG è una comunità religiosa, appartenente alla Congregazione salesiana. Forse non tutti sanno però che nelle Congregazioni religiose l'avvicendamento dei Superiori delle Comunità è una tradizione consolidata e preziosa: i cambi producono novità, nuovi confronti, arricchimenti reciproci.
L'attuale Direttore del CSPG ha terminato il suo mandato, secondo i tempi previsti dalle Costituzioni salesiane. Di qui il necessario cambio di guardia alla direzione del CSPG.
La redazione di NPG dà, quindi, un arrivederci caldo e un poco nostalgico a don Giovanni Battista Bosco. I lettori affezionati lo conoscono per i suoi contributi sulla rivista: precisi, competenti, ricchi di ampie prospettive pedagogiche, com'è nello stile e nella preparazione di don Giovanni Battista Bosco. I membri del gruppo redazionale conoscono anche l'intelligente opera di mediazione e di coordinamento, la sua acuta sensibilità verso i problemi più attuali e la continua attenzione verso i luoghi quotidiani di vita e di formazione dei giovani.
I superiori l'hanno destinato a dirigere il Centro Catechistico Salesiano e l'Editrice Elle Di Ci. NPG perde un interlocutore diretto ma guadagna un riferimento sicuro presso l'Editrice cui la rivista e tutta la nostra produzione sono legati a doppio filo.
A sostituire don Giovanni Battista Bosco è stato chiamato don Gianluigi Pussino. Il nome suona nuovo per molti lettori. Non lo è però per i salesiani italiani. Don Pussino è stato, fino a poche settimane fa, provinciale dei Salesiani del Lazio. Questa grossa responsabilità ne ha intensificato la passione pastorale e l'entusiasmo giovanile. Due doni che, aggiunti alla profonda capacità di collegamento e di coordinazione, porta, con la sua presenza, al CSPG. La redazione di NPG gli dà il benvenuto più caldo.
Grazie a don Giovanni Battista Bosco per quello che ha tatto per noi e grazie a don Gianluigi Pussino per aver accettato questo nuovo prezioso servizio.