Indice di «Pastorale giovanile e animazione»

Inserito in Pastorale giovanile e animazione.

Cf Riccardo Tonelli, Pastorale giovanile e animazione. Una collaborazione per la vita e la speranza 


INDICE

1. (come premessa) Un Dio dal volto umano: l'Incarnazione come criterio della pastorale

1.1. Alla ricerca di criteri per elaborare il pluralismo
1.2. L'evento di Gesù Cristo
1.3. Gesù Cristo ci rivela un Dio per l'uomo, presente e nascosto
1.4. La testimonianza della prima comunità cristiana: il Dio di Gesù Cristo è un Dio per l'uomo
1.5. Gesù, volto e parola di Dio, rivela chi è l'uomo
1.6. Il criterio dell'Incarnazione per una rinnovata prassi pastorale
1.6.1. La «mediazione»: dove immanenza e trascendenza si incontrano
1.6.2. Fare la salvezza secondo il progetto del Dio di Gesù Cristo
1.6.3. La «svolta antropologica» nella pastorale
1.6.4. Un modello globale di esistenza cristiana

Prima parte
ANIMAZIONE E PASTORALE GIOVANILE A CONFRONTO

2. La pastorale giovanile tra problemi e prospettive

2.1. Una definizione di pastorale giovanile
2.2. Il difficile sviluppo della pastorale giovanile
2.3. Prospettive e problemi attuali
2.3.1. Tra «iniziazione» e «riformulazione»
2.3.2. La via nuova dell'«animazione»
- Il rifiuto di ogni utilizzazione strumentale
- Il nodo del confronto: l'educazione

3. L'educazione è una cosa seria anche in pastorale giovanile

3.1. Educazione ed evangelizzazione: quale incontro?
3.2. Ripartiamo dalla Rivelazione
3.3. La distinzione tra «contenuto» e «segno»
3.4. Dove e come si realizza l'educazione alla fede
3.4.1. Non c'è educazione «diretta» della fede
3.4.2. L'educazione alla fede è indiretta
3.4.3. La potenza di Dio investe anche gli interventi educativi

4. Il contributo dell'animazione alla pastorale giovanile

4.1. Una risposta sul piano della teoria
4.2. Una risposta dal vissuto
4.2.1. La scommessa sull'educazione
4.2.2. La «passione per la vita»
4.2.3. L'autorevolezza educativa
4.3. La pastorale giovanile a scuola dall'animazione
4.3.1. Educazione è il nome della «promozione umana» in campo di pastorale giovanile
4.3.2. Restituire vita e felicità per annunciare Gesù

Seconda parte
UN MODELLO DI PASTORALE GIOVANILE

5. Collaborare nella comunità ecclesiale attorno ad un «progetto»

5.1. Un progetto condiviso per collaborare
5.2. Per definire «progetto»
5.2.1. Progetto come insieme di valori operativi
5.2.2. Quale collaborazione sul progetto
5.3. Quale progetto
5.3.1. Le dimensioni di un buon progetto
- L'obiettivo
- La situazione di partenza
- Il metodo
- La valutazione
5.3.2. Come montare le dimensioni del progetto?
5.4. E la grazia dello Spirito?

6. Il coraggio di «ripartire dagli ultimi»

6.1. Gli «ultimi» come categoria per incontrare «tutti»
6.2. Chi sono gli ultimi
6.3. A confronto con gli ultimi
6.3.1. Il problema del messaggio
6.3.2. Il problema della ricollocazione della fede in rapporto al senso
6.3.3. Il problema della struttura linguistica dell'evangelizzazione
6.3.4. La crisi delle strutture di attendibilità
6.4. Nel fondo dei problemi: è possibile essere religiosi restando gente di questo tempo?

7. Verso un modello di pastorale giovanile: l'obiettivo

7.1. L'obiettivo come problema
7.2. La Chiesa italiana e l'integrazione fede-vita
7.3. L'integrazione fede-vita nella cultura attuale
7.4. Progettare l'obiettivo dalla parte della vita
7.5. Quale «sì alla vita»
7.5.1. Voler vivere: riscoperta e riappropriazione della soggettività e dell'intersoggettività
7.5.2. Dall'esperienza della finitudine alla invocazione
7.5.3. Nell'incontro con Gesù Cristo la vita ritrova senso e fondamento
7.5.4. Dall'esperienza di fede all'esperienza etica
7.5.5. La vita è «vocazione» per la causa del Regno

8. Verso un modello di pastorale giovanile: il metodo

8.1. L'invocazione è il luogo dell'evangelizzazione
8.2. L'invocazione è presente in germe in ogni esperienza
8.3. L'evangelo come liberazione dell'uomo

9. L'operatore di pastorale giovanile come animatore

9.1. Una persona, misurata sulla funzione
9.2. Il gruppo come spazio di comunicazione
9.3. Una relazione comunicativa che è educativa

10. (come conclusione) Una pastorale giovanile per la vita e la speranza