Stampa
PDF

I primi passi

 


NPG. Dossier 240. Verso l'incontro con Cristo, 33 (1999), n. 01, pp. 9-39

Carmine Di Sante


La prima è quella del «sentito dire». Nicodemo va da Gesù perché ne aveva sentito parlare: dai colleghi, dalla gente anonima, da un amico incontrato casualmente o forse ancora da qualche suo discepolo o da qualche donna. Come Nicodemo, anche tu hai sentito parlare di Gesù. Tu forse più di Nicodemo, perché sei nato e sei stato educato in un paese cristiano per cui probabilmente sei stato battezzato e di lui te ne hanno parlato i genitori in casa, i sacerdoti in chiesa, i catechisti in parrocchia e i professori a scuola, senza dire delle testimonianze sparse un po’ dovunque e che dicono delle sue opere e della sua grandezza: edifici, opere artistiche, quadri, affreschi, bibbie e volumi che da soli basterebbero a riempire musei e biblioteche intere.

Ma Nicodemo non si contenta del sentito dire. Desidera conoscere Gesù più da vicino e rendersene conto personalmente. Per questo vuole incontrarlo a tu per tu, vederlo e ascoltarlo. Di qui la decisione e il coraggio – è questa la seconda tappa – di andarlo a trovare di notte, da solo, senza che nessuno lo sappia o se ne accorga: per vederci chiaro, per capire se quello che la gente diceva era vero, e soprattutto in che cosa consisteva il fascino che gli si riconosceva e che di lui faceva dire che era «venuto da Dio» («Rabbi, sappiamo che sei un maestro venuto da Dio»), che nessuno era in grado di compiere ciò che lui compiva («nessuno infatti può fare i segni che tu fai») e che aveva una relazione particolare con l’Assoluto («se Dio non è con lui»). Anche tu come Nicodemo non puoi contentarti di quello che di Gesù hai sentito dire o di quello che di lui ti hanno detto a casa o in chiesa. È necessario una conoscenza più diretta, più intima, più personale, in cui tu possa dire: «adesso ci credo non perché mi è stato detto ma perché io stesso ne ho fatto l’esperienza». Certo, a te non è possibile incontrare Gesù allo stesso modo di Nicodemo, dal momento che egli non abita più lo spazio visibile della storia. Ma anche se invisibile materialmente, egli vive nella storia spiritualmente, attraverso la testimonianza dei suoi seguaci che sono stati cambiati dal suo incontro e attraverso i testi fondativi (così chiamati perché «fondano» la tradizione cristiana e su di essi, come su un fondamento, si costruisce la fede di chi crede in lui) che costituiscono il canone cristiano: la bibbia ebraica, i vangeli, le lettere di Paolo, di Pietro, di Giovani, di Giuda, di Timoteo e l’Apocalisse. Conoscere Gesù come Nicodemo vuol dire allora incontrarsi con Gesù non solo attraverso i suoi testimoni (un sacerdote che ti ha colpito particolarmente, un credente che ti ha impressionato, un amico che ti ha raccontato come la sua vita è cambiata dopo averlo incontrato), ma soprattutto attraverso la lettura e la conoscenza personale del Nuovo Testamento, che di lui parlano e ne svelano il mistero.

Ma cosa accade a Nicodemo quando incontra Gesù personalmente e ha di lui una conoscenza non più per sentito dire ma per esperienza? Una cosa straordinaria – e siamo alla terza tappa – che egli stenta quasi a credere e che può essere descritta come una specie di «spiazzamento» o «spaesamento»: che quel Gesù di fronte al quale si trova, non colma le sue aspettative ma le mette in crisi, che la sua parola è totalmente «altra» da quanto aveva sentito e immaginato, e soprattutto che ciò che egli dice ed esige, invece di rispondere alle sue attese, gli dischiude un orizzonte così nuovo da far pensare alla novità di una seconda nascita, intesa non come riproduzione della prima bensì come evento inaudito. Questa novità che gli si apre alla presenza di Gesù non si iscrive nell’ordine della illusione, ma della realtà resa possibile dalla potenza dello Spirito:

«Gli disse Nicodemo: ‘Come può un uomo nascere quando è vecchio? Può forse entrare una seconda volta nel grembo di sua madre e rinascere?’. Gli rispose Gesù: ‘In verità, in verità ti dico, se uno non nasce da acqua e da Spirito, non può entrare nel regno di Dio. Quel che è nato dalla carne è carne, quel che è nato dallo Spirito è Spirito’».

Incontrando Gesù tutto ti sembrerà così diverso e nuovo che per te sarà come una seconda nascita, non nel senso di rinascere daccapo quanto in quello di rinascere dall’alto. Le pagine che seguono ti aiuteranno in quest’incontro suggerendoti un percorso in cinque tappe all’interno dei testi fondatori della tradizione cristiana. È attraverso questi testi che è possibile incontrare Gesù ancora oggi, come Nicodemo duemila anni fa, e sperimentare la sua forza trasformatrice dell’esistenza umana.

Newsletter
Gennaio 2018

NLgennaio18

Laboratorio
dei talenti 2.0
Una rubrica FOI

rubrica oratorio ridotta

No balconear 
Rubrica ispirata al/dal Papa
 

lostintranslation 1

Sulle spalle... 
dei giganti

giganti

Sinodo sui giovani 
Un osservatorio
Commenti. riflessioni, proposte  

logo-SINODO-GIOVANI-colori-295x300

 Il Vangelo
del giorno
(Monastero di Bose)

Lezionario 1

Temi di PU 
(pastorale universitaria)

temi di PU

Temi 
«generatori»
Pastorale e spiritualità giovanile

inprimopiano

invetrina2

Storia "artistica"
della salvezza 

agnolo bronzino discesa di cristo al limbo 1552 dettaglio2

I cammini
Un'esperienza di pellegrinaggio 
per i giovani

via-francigena

Per accompagnare
i cammini
Lo zaino del pellegrino giovane

vie

Roma
vita e opere
Una visita "guidata" per Roma 

romaantica

Newsletter NPG



Ricevi HTML?

PGNEWS

stampa

Lo zibaldone. 
Di tutto un po'
Tra letteratura, arte e pastorale...

zibaldone

rubriche

Società, giovani 
e ragazzi
Aspetti socio-psico-pedagogici  

ragazziegiovani

Sussidi e materiali 
x l'animatore in gruppo 
 

cassetta

LIVE

Il numero di NPG 
in corso
Gennaio 2018

NPG gennaio18 cover 400

Progettare PG

progettare

novita

ipad-newspaper-G

NPG: appunti 
per una storia

2010 SDB - NPG Logo 02 XX

Le ANNATE di NPG 
1967-2018 
 

annateNPG

I DOSSIER di NPG 
(dall'ultimo ai primi) 
 

dossier

Le RUBRICHE NPG 
(in ordine alfabetico)
Alcune ancora da completare 
 

Rubriche

Gli AUTORI di NPG
ieri e oggi 

pennapennino

Gli EDITORIALI NPG 
1967-2018 
 

editorialeRIDOTTO

INDICI NPG
50 ANNI
 
Voci tematiche - Autori - Dossier

search

VOCI TEMATICHE 
di NPG
(in ordine alfabetico) 
 

dizionario

I LIBRI di NPG 
Giovani e ragazzi,
educazione, pastorale
 

libriNPG

I «QUADERNI» 
dell'animatore

quaderni

 

Alcuni PERCORSI 
educativo-pastorali in NPG
 

percorsi

I SEMPREVERDI 
I migliori DOSSIER di NPG 
 

vite N1

NOTE'S GRAFFITI 
Materiali di lavoro
con gruppi di ragazzi e adolescenti 
 

medium

webtvpic

SOCIAL AREA

 
socialareaok2 r1_c1_s1 socialareaok2 r1_c2_s1 socialareaok2 r1_c3_s1 socialareaok2 r1_c4_s1

Contattaci

Note di pastorale giovanile
via Marsala 42
00185 Roma

Telefono: 06 49 40 442

Fax: 06 44 63 614

Email

Newsletter
«NPG 50 anni»

50 anni

Newsletter
«Riccardo Tonelli»
In memoria

tonelli

MAPPE del SITO 
navigare con una bussola

mappesito 1

PROGRAMMAZIONE
NPG 2018

programmazione 1

LECTIO DIVINA 
o percorsi biblici

lectiodivina 1 

DOTTRINA SOCIALE 
della Chiesa

dottrina 1

LE INTERVISTE: 
PG e...

interviste 1

cospes vis tgs cnosfap cgs cnosscuola scsOK1 cnossport
Salesiani di Don Bosco Figlie di Maria Ausiliatrice editrice elledici università pontificia salesiana Servizio nazionale di pastorale giovanile Movimento Giovanile Salesiano salesitalia Mision Joven Dimensioni Mondo Erre DonBoscoland Scritti di Don Bosco ans bollettino
LogoMGSILE valdocco missioni missionitv asc exallievi vcdb mor ICC icp ILE ime ine isi