Papa Francesco

partito per la Gmg di Panama,

il programma del primo giorno

23 gennaio 2019

papapartenza


È decollato alle 9.45 (ora di Roma) l’aereo con a bordo il Papa, destinazione Panama, per la 34ª Giornata mondiale della gioventù, sul tema: “Ecco la serva del Signore: avvenga di me secondo la tua parola”, come recita il motto. Quello in corso fino al 28 gennaio sarà il 26° viaggio internazionale di Papa Francesco, che con il piccolo Stato la cui capitale collega due oceani toccherà quota 40 Paesi visitati dall’inizio del pontificato. Dopo Rio de Janeiro e Cracovia, dunque, il Papa compirà la sua terza Gmg a Panama, cinque giorni in tutto: sarà il secondo Papa a recarsi nella piccola Repubblica – 4 milioni di abitanti, il 93% dei quali cattolici – visitata da San Giovanni Paolo II il 5 marzo 1983 ma insieme ad altri Paesi dell’area. L’aereo papale, partito questa mattina da Fiumicino, atterrerà intorno alle 16.30 (ora locale, le 22.30 in Italia) all’aeroporto internazionale di Tocumen, dove sarà accolto dal nunzio apostolico a Panama, mons. Adamczyk, e dal capo del protocollo, che saliranno a bordo dell’aereo dalla scala anteriore per dargli il benvenuto. Sempre in aeroporto è prevista la cerimonia di accoglienza, senza discorsi: Francesco sarà accolto dal presidente della Repubblica, Juan Carlos Varela, e dalla moglie ai piedi della scala anteriore dell’aereo. Due bambini, in abito tradizionale, offriranno dei fiori al Papa, presenti i vescovi di Panama e circa 2mila fedeli. Dopo la foto di rito, gli inni e la presentazione delle delegazioni, il presidente della Repubblica e la consorte accompagneranno il Santo Padre alla macchina, mentre vengono eseguite danze tradizionali. Alle 16.50 (22.50) il trasferimento alla nunziatura apostolica, luogo di residenza del Papa durante tutta la durata della Gmg, che dista dall’aeroporto 28 Km, lungo i quali avverrà il primo “bagno di folla” con i panamensi. L’arrivo del Papa in nunziatura è previsto alle 17.45 (23.45): ad attenderlo un gruppo di giovani sulla strada davanti alla nunziatura, mentre all’ingresso della residenza, dove cenerà in privato, sarà accolto dal personale religioso e laico. Durante la Gmg saranno 10 gli interventi di Francesco, che parlerà sempre in spagnolo: 3 omelie, 6 discorsi e un Angelus.

Più di 100mila pellegrini di 156 Paesi si sono registrati per partecipare alla Giornata mondiale della gioventù a Panama. È il centro comunicazione della Gmg a dare ai giornalisti le prime statistiche sulla partecipazione dei giovani alla Gmg 2019 aggiornati al 22 gennaio. Sono 480 i vescovi registrati e ad oggi il 48% ha raggiunto Panama. Oggi e domani daranno catechesi 380 vescovi, in 137 centri di catechesi, in 25 lingue. Sono attivi su Panama 20mila volontari nazionali e 2.445 volontari internazionali. I Paesi con i maggiori rappresentanti volontari internazionali provengono da Colombia, Costa Rica, Messico e Polonia. Sono infine 2.500 i giornalisti accreditati.


I pellegrini albesi assieme ai compagni d’avventura di altre Diocesi piemontesi hanno raggiunto Panama City per partecipare alla Gmg 2019 che è appena iniziata. Anche papa Francesco è in viaggio verso il paese del Centroamerica.
«Oltre alla bellissima e grandissima accoglienza ricevuta sia nella nostra “nuova” parrocchia Nuestra Señora de Guadalupe, sia nelle famiglie, ci siamo recati al campo Santa Maria La Antigua per la celebrazione della messa che ha ufficialmente aperto la Giornata mondiale della gioventù», spiega Letizia Zuccaro.

«L’emozione è stata grande, sia per l’attesa trascorsa a conoscere persone da tutto il mondo, cantando e ballando insieme, sia per la funzione stessa. Ascoltare così tante voci in lingue diverse mescolarsi e unirsi in preghiera è qualcosa di veramente speciale».
Alcune riflessioni presenti nell’omelia del vescovo di Panama:
• Affrontare le difficoltà, speranza di cambiamento!
• Sotto l’accompagnamento e l’intercessione di Maria voi giovani dovete continuare a sognare per un cambiamento nella chiesa, che richiede le vostre capacità e le nostre storie.
• Compiere il progetto di Dio – ecco la serva del Signore, avvenga in me la tua parola.
• Panama = periferia esistenziale e geografica, un balsamo per la difficile situazione attuale per la gioventù che emigra, per i problemi del narcotraffico, della delinquenza, della tratta umana. Importante perché questa giornata ha coinvolto gran parte del paese.
• Punto di incontro dell’unità nella diversità di credo, razza e sesso, si converte in un’unica nazione. Capitale della gioventù del mondo.
• Gmg = condizione propizia per progetti, speranza, che la forza dello Spirito santo possa aiutare la rivoluzione dell’amore, con l’Intercessione di Maria.
• Combattere contro crisi di valori, ricerca di una falsa felicità.
• La realtà è vostra!
• Pregare Maria. Imitare la sua disponibilità al servizio. Aspettare pazientemente e saper attendere.
• Diventare giovani capaci di darsi da fare, facendo emergere talenti e capacità.
• Essere Santo è controcorrente, è fuori dalla logica! Dobbiamo vincere la corruzione spirituale e materiale e difendere gli indifesi.
• Non bisogna accontentarsi della mediocrità
• Essere santi senza rinunciare all’allegria e alla gioventù, anzi, si guadagna la felicità
• Mostrare che si può essere felici anche con poco.