Stampa
PDF

Introduzione al dossier "Noi non ci azzardiamo"

 
Alessandra Smerilli *

(NPG 2018-07-8)


Azzardo e usura generano continui fallimenti,

non solo economici, ma anche famigliari e esistenziali.
Si lotti con tutte le forze per sconfiggerli
(Papa Francesco, 11 gennaio 2016)


“La presenza invasiva, ossessiva e crescente dell’azzardo in Italia è un fenomeno che, come un moderno Robin Hood alla rovescia, accumula ricchezze togliendo ai più bisognosi. Devasta il tessuto sociale delle nostre comunità fino a divorare l’esistenza di persone e famiglie alle prese con la più grave crisi economica del dopoguerra. Produce una cultura che mina gravemente il bene comune e il tentativo di una ripresa economica perché infonde nelle menti dei cittadini l’idea che la ricchezza non nasce dal lavoro e dal legame solidale ma è un regalo capriccioso della dea fortuna”. Il testo citato è parte di una lettera che migliaia di italiani, nel corso di una manifestazione che si è svolta nel 2016 a Roma e in diverse città italiane, hanno spedito al Presidente Sergio Mattarella.
Sì, perché l’azzardo in Italia si sta diffondendo ben oltre i limiti della normalità. Siamo pervasi dalla pubblicità, siamo invasi dai gratta e vinci, e se vogliamo entrare in un bar senza slot machines, a volte dobbiamo camminare anche per ore.
In Italia vengono prodotti e venduti un quinto dei gratta e vinci di tutta Europa: non è un po’ troppo (ricordandoci che comprare un gratta e vinci è come comprare un’azione in perdita…)? Proviamo a pensare che ogni secondo in Italia vengono acquistati 60 gratta e vinci, il vuol dire 3.600 al minuto.
Per di più la diffusione dell’azzardo vede sempre più abbassarsi l’età media dei fruitori (l’età in cui si inizia a giocare si sta abbassando verso i 13 e i 12 anni). Dalle ricerche più recenti emerge che i bambini hanno i primi contatti con l’azzardo fin dall’età di 10 anni, perché se ne fa uso in famiglia. Lo scorso anno, durante un percorso di educazione al bene comune portato avanti con studenti di una scuola secondaria di primo grado, alla domanda “Ti regalano 500 euro, cosa ne fai?”, i docenti di alcune scuole del Lazio hanno visto quasi metà classe di studenti rispondere che li avrebbero ‘giocati’. Il tasso di crescita dei giocatori tra i 15 e i 19 anni è del 3% annuo. Ma nell’ultimo anno la percentuale di quindicenni che hanno dichiarato do giocare tre o quattro volte a settimana è cresciuta del 7%.
Il fenomeno è economico, sociale, politico e culturale al tempo stesso, e sta diventando un’emergenza educativa.
Questo dossier nasce con l’intento di fare chiarezza, di spiegare perché in Italia abbiamo raggiunto questi limiti, di smascherare gli intrecci tra economia e politica, ma anche di offrire piste di prevenzione e di educazione su queste tematiche. Esso si divide in due parti: nella prima si cerca di analizzare il fenomeno e le sue cause, andando alle radici culturali, nella seconda si offrono piste ed esempi per iniziare ad occuparsi di questi temi con i ragazzi e con i giovani.
L’azzardo è un tema che ci riguarda, in quanto cristiani e in quanto educatori: la sua pervasività si accompagna con una cultura dell’affidamento alla fortuna, di un vuoto che si riempie di effimero. Non è molto raro trovare slot machines anche in circoli giovanili e oratori di ispirazione cristiana. Forse qualcosa ci sta sfuggendo di mano?

* Professore Straordinario presso la PFSE Auxilium

Newsletter
Dicembre 2018
NLdic18

Verso Panama 
XXXIV GMG
  

logo panama

Sinodo sui giovani 
Un osservatorio
Commenti. riflessioni, proposte  

logo-SINODO-GIOVANI-colori-295x300

Giovani 
nel digitale
Esercizi di discernimento  

iphone mano

Newsletter NPG



Ricevi HTML?

invetrina2

Laboratorio
dei talenti 2.0
Una rubrica FOI

rubrica oratorio ridotta

No balconear 
Rubrica ispirata al/dal Papa
 

lostintranslation 1

Sulle spalle... 
dei giganti

giganti

Temi di PU 
(pastorale universitaria)

temi di PU

rubriche

 Il Vangelo
del giorno
(Monastero di Bose)

Lezionario 1

Storia "artistica"
della salvezza 

agnolo bronzino discesa di cristo al limbo 1552 dettaglio2

I cammini 
Una proposta-esperienza
per i giovani
e materiali utili

vie

Bellezza, arte 
e PG
(e lettere dal mondo)

arteepg

Etty Hillesum 
una spiritualità
per i giovani

 Etty

Semi di
spiritualità
Il senso nei frammenti

spighe

 

Società, giovani 
e ragazzi
Aspetti socio-psico-pedagogici  

ragazziegiovani

LIVE

Contattaci

Note di pastorale giovanile
via Marsala 42
00185 Roma

Telefono: 06 49 40 442

Fax: 06 44 63 614

Email

Il numero di NPG 
in corso
Dicembre 2018

400 dic 18

Il numero di NPG 
precedente
Novembre 2018

NPG novembre 2018

Post It

1. In spedizione e on line la Newsletter di dicembre, con il dossier sulla SCUOLA e la Via Amerina come cammino proposto e "commentato"

2. Sul sito, il più completo RAPPORTO SUL SINODO esistente on line

3. In homepage materiali relativi alla prossima GMG di Panama

4. Abbiamo inserito nel sito tutta l'annata NPG del 2014. Ecco la ragione per cui tra gli "ultimi articoli inseriti" compaiono anche scritti di quell'anno

Le ANNATE di NPG 
1967-2019 

annateNPG

I DOSSIER di NPG 
(dall'ultimo ai primi) 
 

dossier

Le RUBRICHE NPG 
(in ordine alfabetico)
Alcune ancora da completare 
 

Rubriche

Gli AUTORI di NPG
ieri e oggi 

pennapennino

Gli EDITORIALI NPG 
1967-2019 

editorialeRIDOTTO

INDICI NPG
50 ANNI
 
Voci tematiche - Autori - Dossier

search

VOCI TEMATICHE 
di NPG
(in ordine alfabetico) 
 

dizionario

I LIBRI di NPG 
Giovani e ragazzi,
educazione, pastorale
 

libriNPG

I «QUADERNI» 
dell'animatore

quaderni

 

Alcuni PERCORSI 
educativo-pastorali in NPG
 

percorsi

I SEMPREVERDI 
I migliori DOSSIER di NPG 
 

vite N1

NOTE'S GRAFFITI 
Materiali di lavoro
con gruppi di ragazzi e adolescenti 
 

medium

Di animazione,
animatori
e altre questioni
NPG e «animazione culturale»

animatori

Sussidi e materiali 
x l'animatore in gruppo 
 

cassetta

webtvpic

SOCIAL AREA

 
socialareaok2 r1_c1_s1 socialareaok2 r1_c2_s1 socialareaok2 r1_c3_s1 socialareaok2 r1_c4_s1