Stampa
PDF

 

Il cammino

verso il Padre

Sorella Beatrice - Bose

17 maggio 2018


In quel tempo Gesù disse ai suoi discepoli :"23Quel giorno non mi domanderete più nulla. In verità, in verità io vi dico: se chiederete qualche cosa al Padre nel mio nome, egli ve la darà. 24Finora non avete chiesto nulla nel mio nome. Chiedete e otterrete, perché la vostra gioia sia piena. 25Queste cose ve le ho dette in modo velato, ma viene l'ora in cui non vi parlerò più in modo velato e apertamente vi parlerò del Padre. 26In quel giorno chiederete nel mio nome e non vi dico che pregherò il Padre per voi: 27il Padre stesso infatti vi ama, perché voi avete amato me e avete creduto che io sono uscito da Dio. 28Sono uscito dal Padre e sono venuto nel mondo; ora lascio di nuovo il mondo e vado al Padre». 29Gli dicono i suoi discepoli: «Ecco, ora parli apertamente e non più in modo velato. 30Ora sappiamo che tu sai tutto e non hai bisogno che alcuno t'interroghi. Per questo crediamo che sei uscito da Dio». 31Rispose loro Gesù: «Adesso credete? 32Ecco, viene l'ora, anzi è già venuta, in cui vi disperderete ciascuno per conto suo e mi lascerete solo; ma io non sono solo, perché il Padre è con me. 33Vi ho detto questo perché abbiate pace in me. Nel mondo avete tribolazioni, ma abbiate coraggio: io ho vinto il mondo!".
Gv 16,23-33

La partenza di Gesù da questo mondo e il suo ritorno al Padre è il tema principale del brano di oggi. Ma attraverso questo argomento Gesù tocca i temi principali che hanno costellato il suo cammino e il suo insegnamento ai discepoli. Si parla dell’amore del Padre verso il Figlio, della gioia che scaturisce da questa relazione perché non è chiusa tra loro, ma condivisa e genera amore tra di noi. Si parla ancora della preghiera efficace, della rivelazione aperta e non più di difficile comprensione. Delle tribolazioni che i discepoli dovranno vivere e ancora della loro incomprensione verso le sue parole. Della pace che Gesù effonderà in loro grazie alla certezza che a poco a poco acquisiranno l’idea che Gesù ha vinto il mondo.
Tutto questo però è possibile solo se Gesù si allontanerà da loro. Solo se si passerà dal tempo di Gesù al tempo della chiesa. Questo avverrà attraverso la morte e la resurrezione di Gesù. Solo così la missione di Gesù sarà arrivata a compimento. Si conclude così un cammino, quello del Gesù terreno e se ne apre un altro, quello della chiesa. Cammino in cui i discepoli, nonostante le loro contraddizioni e le loro infedeltà, comprenderanno a fondo quello che Gesù ha rivelato durante il tempo vissuto con loro.
Il senso della missione di Gesù è andare al Padre, aprendo a noi il cammino verso di lui. Gesù ha dato ai discepoli e quindi a noi gli strumenti e il modo in cui percorrere questa strada. Ora spetta a noi, proprio nel momento della sua assenza, riconoscere questi strumenti e ricordare come lui stesso ha vissuto, perché anche noi possiamo incamminarci sulla strada che conduce al Padre. I discorsi di addio di Gesù sono la narrazione della sorgente da cui ha attinto per vivere con noi e sono un gesto di fiducia verso di noi perché come ha fatto lui possiamo fare anche noi. Quello che Gesù ha vissuto personalmente con il Padre ora ci dà anche a noi la possibilità di viverlo, spronandoci a interagire noi stessi con il Padre: “Se chiederete qualche cosa al Padre nel mio nome, egli ve la darà” (v. 23). L’amore che Gesù ha trasmesso ai suoi discepoli è la testimonianza della relazione che ha con il Padre. Una relazione aperta che ha come aspetto principale quella di essere libera e gratuita. Per entrare in relazione con il Padre, ai discepoli è richiesto di credere all’amore del Figlio verso di loro, dunque a qualcosa di concreto che hanno vissuto in prima persona: “Il Padre stesso vi ama, perché voi avete amato me” (v. 27). È un messaggio che effonde gioia e speranza, anche se per i discepoli la strada non è ancora del tutto chiara, perché questa gioia emergerà solo dopo avere vissuto lo scandalo della croce. Solo allora, solo dopo l’ennesimo allontanamento dal Signore, potranno comprendere fino in fondo le radici da cui sorge quell’amore che Gesù ha loro dimostrato e insegnato a vivere. La compagnia del Padre è per Gesù, e quindi anche per noi, una presenza fedele, anche e soprattutto nei momenti più drammatici. È una tale certezza che può portare Gesù a dire: “Abbiate coraggio: io ho vinto il mondo!” (v. 33).

Newsletter
Aprile-Maggio 2018

NL aprile-maggio 2018

Sinodo sui giovani 
Un osservatorio
Commenti. riflessioni, proposte  

logo-SINODO-GIOVANI-colori-295x300

Di animazione,
animatori
e altre questioni
NPG e «animazione culturale»

animatori

Newsletter NPG



Ricevi HTML?

invetrina2

Laboratorio
dei talenti 2.0
Una rubrica FOI

rubrica oratorio ridotta

No balconear 
Rubrica ispirata al/dal Papa
 

lostintranslation 1

Sulle spalle... 
dei giganti

giganti

Temi di PU 
(pastorale universitaria)

temi di PU

rubriche

 Il Vangelo
del giorno
(Monastero di Bose)

Lezionario 1

Storia "artistica"
della salvezza 

agnolo bronzino discesa di cristo al limbo 1552 dettaglio2

I cammini 
Una proposta-esperienza
per i giovani
e materiali utili

vie

Bellezza, arte 
e PG
(e lettere dal mondo)

arteepg

Etty Hillesum 
una spiritualità
per i giovani

 Etty

Semi di
spiritualità
Il senso nei frammenti

spighe

 

Lo zibaldone. 
Di tutto un po'
Tra letteratura, arte e pastorale...

zibaldone

Società, giovani 
e ragazzi
Aspetti socio-psico-pedagogici  

ragazziegiovani

Sussidi e materiali 
x l'animatore in gruppo 
 

cassetta

LIVE

Il numero di NPG 
in corso
Aprile-Maggio 2018

NPG-aprile maggio-2018

Post It

1. Stiamo allestendo insieme, per un'unica spedizione il numero estivo e quello di settembre-ottobre di NPG. Il primo riporta i materiali di approfondimento per la proposta educativo-pastorale salesiana ("Io sono una missione - #perlavitadeglialtri") e il secondo è sul Sinodo "Nel cuore del Sinodo. Temi generativi, sfide provocatorie, inviti alla conversione")

2. Sintesi delle risposte dei vari gruppi linguistici della RIUNIONE PRE-SINODALE e TANTO TANTO ALTRO

3. On line tutta l'annata 2013 (come promesso, fino a 5 anni fa), e pulizia-aggiornamento definitivo dei files delle annate NPG fino al 2003

Io sono una missione 

#perlavitadeglialtri   

Progettare PG

progettare

novita

ipad-newspaper-G

NPG: appunti 
per una storia

2010 SDB - NPG Logo 02 XX

Le ANNATE di NPG 
1967-2018 
 

annateNPG

I DOSSIER di NPG 
(dall'ultimo ai primi) 
 

dossier

Le RUBRICHE NPG 
(in ordine alfabetico)
Alcune ancora da completare 
 

Rubriche

Gli AUTORI di NPG
ieri e oggi 

pennapennino

Gli EDITORIALI NPG 
1967-2018 
 

editorialeRIDOTTO

INDICI NPG
50 ANNI
 
Voci tematiche - Autori - Dossier

search

VOCI TEMATICHE 
di NPG
(in ordine alfabetico) 
 

dizionario

I LIBRI di NPG 
Giovani e ragazzi,
educazione, pastorale
 

libriNPG

I «QUADERNI» 
dell'animatore

quaderni

 

Alcuni PERCORSI 
educativo-pastorali in NPG
 

percorsi

I SEMPREVERDI 
I migliori DOSSIER di NPG 
 

vite N1

NOTE'S GRAFFITI 
Materiali di lavoro
con gruppi di ragazzi e adolescenti 
 

medium

webtvpic

SOCIAL AREA

 
socialareaok2 r1_c1_s1 socialareaok2 r1_c2_s1 socialareaok2 r1_c3_s1 socialareaok2 r1_c4_s1

NPG segnala

  il BLOG di
Francesco Macrì

blog

 *****

il SITO di
Margherita Pirri
(autrice della ns colonna sonora)

pirri

Contattaci

Note di pastorale giovanile
via Marsala 42
00185 Roma

Telefono: 06 49 40 442

Fax: 06 44 63 614

Email

MAPPE del SITO 
navigare con una bussola

mappesito 1

PROGRAMMAZIONE
NPG 2018

programmazione 1

LECTIO DIVINA 
o percorsi biblici

lectiodivina 1 

DOTTRINA SOCIALE 
della Chiesa

dottrina 1

LE INTERVISTE: 
PG e...

interviste 1

ENTI CNOS

cospes tgs cnosfap cgs cnosscuola scsOK1 cnossport

SITI AMICI

Salesiani di Don Bosco Figlie di Maria Ausiliatrice editrice elledici università pontificia salesiana Servizio nazionale di pastorale giovanile Movimento Giovanile Salesiano salesitalia Mision Joven Dimensioni Mondo Erre DonBoscoland Scritti di Don Bosco ans bollettino
LogoMGSILE valdocco missioni vis asc exallievi vcdb mor ICC icp ILE ime ine isi