Stampa
PDF

 

Figli di un

unico Padre

Sorella Raffaela - Bose

7 maggio 2018


22 Ricorreva allora a Gerusalemme la festa della Dedicazione. Era inverno. 23 Gesù camminava nel tempio, nel portico di Salomone. 24 Allora i Giudei gli si fecero attorno e gli dicevano: "Fino a quando ci terrai nell'incertezza? Se tu sei il Cristo, dillo a noi apertamente". 25 Gesù rispose loro: "Ve l'ho detto, e non credete; le opere che io compio nel nome del Padre mio, queste danno testimonianza di me. 26 Ma voi non credete perché non fate parte delle mie pecore. 27 Le mie pecore ascoltano la mia voce e io le conosco ed esse mi seguono. 28 Io do loro la vita eterna e non andranno perdute in eterno e nessuno le strapperà dalla mia mano. 29 Il Padre mio, che me le ha date, è più grande di tutti e nessuno può strapparle dalla mano del Padre. 30 Io e il Padre siamo una cosa sola".
31 Di nuovo i Giudei raccolsero delle pietre per lapidarlo. 32 Gesù disse loro: "Vi ho fatto vedere molte opere buone da parte del Padre: per quale di esse volete lapidarmi?". 33 Gli risposero i Giudei: "Non ti lapidiamo per un'opera buona, ma per una bestemmia: perché tu, che sei uomo, ti fai Dio". 34 Disse loro Gesù: "Non è forse scritto nella vostra Legge: Io ho detto: voi siete dèi? 35 Ora, se essa ha chiamato dèi coloro ai quali fu rivolta la parola di Dio - e la Scrittura non può essere annullata -, 36 a colui che il Padre ha consacrato e mandato nel mondo voi dite: "Tu bestemmi", perché ho detto: "Sono Figlio di Dio"? 37 Se non compio le opere del Padre mio, non credetemi; 38 ma se le compio, anche se non credete a me, credete alle opere, perché sappiate e conosciate che il Padre è in me, e io nel Padre". 39 Allora cercarono nuovamente di catturarlo, ma egli sfuggì dalle loro mani.
40 Ritornò quindi nuovamente al di là del Giordano, nel luogo dove prima Giovanni battezzava, e qui rimase. 41 Molti andarono da lui e dicevano: "Giovanni non ha compiuto nessun segno, ma tutto quello che Giovanni ha detto di costui era vero". 42 E in quel luogo molti credettero in lui.
Gv 10,22-42

La pericope odierna si trova al centro del vangelo di Giovanni e segna un passaggio: fino alla fine del capitolo 10 vengono presentate la persona e l’attività di Gesù, seguendo il susseguirsi delle feste ebraiche durante le quali Gesù compie miracoli e segni suscitando controversie e opposizioni; poi si apre il racconto degli ultimi giorni della vita terrena di Gesù, della sua passione e resurrezione. Oggetto delle controversie e dei dialoghi è sempre la domanda: chi è Gesù e da dove viene la sua autorità? Questi sono gli interrogativi che ricorreranno anche nel processo e nella condanna. Ma il termine del capitolo 10 ci riporta all’inizio della vicenda di Gesù: quei Giudei legati all’autorità religiosa che si erano avvicinati a lui con domande pretenziose cercano di lapidarlo e di catturarlo (del resto non è la prima volta - cfr Gv 7,30) e Gesù si ritira oltre il Giordano, nel luogo in cui Giovanni battezzava e aveva riconosciuto l’Agnello di Dio. Tutto era iniziato con l’obbedienza e la conoscenza concessa a Giovanni Battista: “colui che mi ha inviato a battezzare nell'acqua mi disse: “Colui sul quale vedrai discendere e rimanere lo Spirito, è lui che battezza nello Spirito Santo”. E io ho visto e ho testimoniato che questi è il Figlio di Dio” (Gv 1,28-29; 1,33-34). Ora ci sono mostrate la conoscenza e l’obbedienza di Gesù. Accanto all’opposizione nei confronti di Gesù l’evangelista segnala anche l’accrescersi del numero di coloro che lo seguono: “Molti andarono da lui .. E in quel luogo molti credettero in lui” (1,41-42).
Perché alcuni seguono Gesù mentre altri formulano domande apparentemente religiosissime per accusarlo? Questa domanda riguarda anche noi. Gli oppositori di Gesù spesso vogliono difendere l’onore di Dio e la sua santità, si presentano come osservanti rigorosi e giusti. Ciò che risulta loro ostico è accettare Gesù come Figlio di Dio. All’inizio del vangelo Giovanni afferma: “Dio, nessuno lo ha mai visto: l’unigenito, Dio, Colui che è, lui che è rivolto verso seno del Padre, proprio lui lo ha rivelato”. Tutte le polemiche e le opposizioni ripetutamente registrate nel vangelo sono motivate precisamente dalla relazione di Gesù con il Padre e la conseguenza che ne consegue: noi siamo figli del Padre e fratelli. In realtà lo scatenarsi della malvagità e la ribellione della menzogna sono un tentativo di opporsi a questa sostanziale uguaglianza e libertà in cui ci pone la condizione di esser figli di un unico Padre. Ciascuno di noi deve essere incoraggiato a trovare questa fonte di libertà. Ciascuno deve essere riportato al Padre, andando alle radici della propria esistenza e ricevendo da Dio la propria qualità di figlio. “Le mie pecore ascoltano la mia voce e io le conosco ed esse mi seguono... nessuno le strapperà dalla mia mano... nessuno può strapparle dalla mano del Padre” (Gv 10,26-28). Queste parole si possono leggere anche partendo dalla fine: chi vive la comunione con il Padre conosce Gesù e può ascoltare la sua voce. Il Figlio non si appropria di nulla e di nessuno. Tutto quello che il Padre gli ha dato lo custodisce e lo riporta al Padre. “E questa è la volontà di colui che mi ha mandato: che io non perda nulla di quanto egli mi ha dato, ma che lo risusciti nell'ultimo giorno” (Gv 6,39).
Gesù ci ha mostrato le vie della fraternità e della libertà. Gesù ritorna al Giordano, alla testimonianza dell’uomo Giovanni che lo aveva rivelato a Israele e aveva annunciato la sua missione. Ora potrà attraversare di nuovo il Giordano per l’esodo pasquale definitivo, per rispondere al bisogno di un fratello e amico stretto dai legami della morte (cfr Gv 11,11). “Dio infatti ha tanto amato il mondo da dare il Figlio unigenito, perché chiunque crede in lui non vada perduto, ma abbia la vita eterna” (Gv 3,16).

Newsletter
Aprile-Maggio 2018

NL aprile-maggio 2018

Sinodo sui giovani 
Un osservatorio
Commenti. riflessioni, proposte  

logo-SINODO-GIOVANI-colori-295x300

Di animazione,
animatori
e altre questioni
NPG e «animazione culturale»

animatori

Newsletter NPG



Ricevi HTML?

invetrina2

Laboratorio
dei talenti 2.0
Una rubrica FOI

rubrica oratorio ridotta

No balconear 
Rubrica ispirata al/dal Papa
 

lostintranslation 1

Sulle spalle... 
dei giganti

giganti

Temi di PU 
(pastorale universitaria)

temi di PU

rubriche

 Il Vangelo
del giorno
(Monastero di Bose)

Lezionario 1

Storia "artistica"
della salvezza 

agnolo bronzino discesa di cristo al limbo 1552 dettaglio2

I cammini 
Una proposta-esperienza
per i giovani
e materiali utili

vie

Bellezza, arte 
e PG
(e lettere dal mondo)

arteepg

Etty Hillesum 
una spiritualità
per i giovani

 Etty

Semi di
spiritualità
Il senso nei frammenti

spighe

 

Lo zibaldone. 
Di tutto un po'
Tra letteratura, arte e pastorale...

zibaldone

Società, giovani 
e ragazzi
Aspetti socio-psico-pedagogici  

ragazziegiovani

Sussidi e materiali 
x l'animatore in gruppo 
 

cassetta

LIVE

Il numero di NPG 
in corso
Aprile-Maggio 2018

NPG-aprile maggio-2018

Post It

1. Stiamo allestendo insieme, per un'unica spedizione il numero estivo e quello di settembre-ottobre di NPG. Il primo riporta i materiali di approfondimento per la proposta educativo-pastorale salesiana ("Io sono una missione - #perlavitadeglialtri") e il secondo è sul Sinodo "Nel cuore del Sinodo. Temi generativi, sfide provocatorie, inviti alla conversione")

2. Sintesi delle risposte dei vari gruppi linguistici della RIUNIONE PRE-SINODALE e TANTO TANTO ALTRO

3. On line tutta l'annata 2013 (come promesso, fino a 5 anni fa), e pulizia-aggiornamento definitivo dei files delle annate NPG fino al 2003

Io sono una missione 

#perlavitadeglialtri   

Progettare PG

progettare

novita

ipad-newspaper-G

NPG: appunti 
per una storia

2010 SDB - NPG Logo 02 XX

Le ANNATE di NPG 
1967-2018 
 

annateNPG

I DOSSIER di NPG 
(dall'ultimo ai primi) 
 

dossier

Le RUBRICHE NPG 
(in ordine alfabetico)
Alcune ancora da completare 
 

Rubriche

Gli AUTORI di NPG
ieri e oggi 

pennapennino

Gli EDITORIALI NPG 
1967-2018 
 

editorialeRIDOTTO

INDICI NPG
50 ANNI
 
Voci tematiche - Autori - Dossier

search

VOCI TEMATICHE 
di NPG
(in ordine alfabetico) 
 

dizionario

I LIBRI di NPG 
Giovani e ragazzi,
educazione, pastorale
 

libriNPG

I «QUADERNI» 
dell'animatore

quaderni

 

Alcuni PERCORSI 
educativo-pastorali in NPG
 

percorsi

I SEMPREVERDI 
I migliori DOSSIER di NPG 
 

vite N1

NOTE'S GRAFFITI 
Materiali di lavoro
con gruppi di ragazzi e adolescenti 
 

medium

webtvpic

SOCIAL AREA

 
socialareaok2 r1_c1_s1 socialareaok2 r1_c2_s1 socialareaok2 r1_c3_s1 socialareaok2 r1_c4_s1

NPG segnala

  il BLOG di
Francesco Macrì

blog

 *****

il SITO di
Margherita Pirri
(autrice della ns colonna sonora)

pirri

Contattaci

Note di pastorale giovanile
via Marsala 42
00185 Roma

Telefono: 06 49 40 442

Fax: 06 44 63 614

Email

MAPPE del SITO 
navigare con una bussola

mappesito 1

PROGRAMMAZIONE
NPG 2018

programmazione 1

LECTIO DIVINA 
o percorsi biblici

lectiodivina 1 

DOTTRINA SOCIALE 
della Chiesa

dottrina 1

LE INTERVISTE: 
PG e...

interviste 1

ENTI CNOS

cospes tgs cnosfap cgs cnosscuola scsOK1 cnossport

SITI AMICI

Salesiani di Don Bosco Figlie di Maria Ausiliatrice editrice elledici università pontificia salesiana Servizio nazionale di pastorale giovanile Movimento Giovanile Salesiano salesitalia Mision Joven Dimensioni Mondo Erre DonBoscoland Scritti di Don Bosco ans bollettino
LogoMGSILE valdocco missioni vis asc exallievi vcdb mor ICC icp ILE ime ine isi