Stampa
PDF

 

Come leggere

il Vangelo

Rinaldo Fabris

Davanti a un racconto e a una raccolta di sentenze del Vangelo si possono porre quattro interrogativi:
- come sono andate veramente le cose raccontate?
- che cosa ha realmente detto o intendeva dire Gesù?
- che cosa intende dire l'autore del Vangelo (Marco, Matteo e Luca) con questa composizione?
- che cosa dice a noi oggi il testo?
Sono domande legittime e importanti. Si tratta di stabilire un ordine e una successione in modo da non far dire a ciò che è un'interpretazione di Marco o di Matteo, o un nostro desiderio di attualizzazione.
Il punto di partenza è il testo attuale del Vangelo. Quello che Gesù ha detto e fatto, l'avvenimento per mezzo del quale Dio si rivela Signore della storia, vicino e impegnato con la vicenda umana, si presenta come libro scritto nella seconda metà del I secolo d.C., in un determinato ambien­te culturale. Il primo livello di lettura è quello che vale per il libro: capire ciò che intende dire l'autore, con il suo linguaggio e la sua concezione del mondo. Tutto questo deve essere inserito nel suo preciso universo culturale e linguistico. In breve, si deve prima di tutto comprendere
che intende dire Marco, Matteo e Luca, che rispondono agli interrogativi dei cristiani del loro tempo e della loro comunità.
Q questo punto ci si può chiedere: Che cosa ha detto o intendeva dire Gesù? Che cosa ha fatto o che cosa intendeva fare? Nella misura in cui è possibile ricostruire una realtà del passato trasmessa nell'arco di una generazione – circa 40 anni – anche questa domanda deve rispettare i criteri di lettura e di interpretazione storica. Questo significa ricostruire, in base ai documenti a disposizione, l'ambien­te culturale e sociale della Palestina della prima metà del I secolo d.C., con i suoi interessi, i problemi socio-religiosi, i modelli linguistici. In questa ricostruzione una pista autorevole e privilegiata per arrivare non solo alla realtà storica di Gesù, ma alla interpretazione della sua persona e del suo messaggio, resta sempre il testo del Vangelo.
Infine si deve tener conto della domanda che sta all'origine del Vangelo: Che cosa dice a noi oggi questa parola o fatto riportato nel Vangelo? Questa non è soltanto una doman­da legittima, ma indispensabile per leggere e capire. Una lettura che non interpreti il testo in relazione alla realtà attuale e vissuta è sterile e inutile. A questo punto si esige un lavoro attento e calibrato per far coincidere l'orizzonte di Marco e di Gesù con l'orizzonte attuale, senza ridu­zioni e sbavature. Non è solo un problema di traduzione del testo in termini comprensibili, ma di un confronto di esperienze, di valori vissuti e di prospettiva. Al limite si potrebbe dire che soltanto chi vive in perfetta sintonia con la linea di azione e la prospettiva di Gesù Cristo è in grado di fare un'autentica interpretazione attuale.
In base a quale criterio si può verificare una sintonia vi­vente con Gesù Cristo Signore? Non credo che esista un criterio esterno, come un modello culturale o una visione filosofica del mondo e dell'uomo, anche se è legittimo e necessario ricorrere agli strumenti culturali che servo­no a comunicare tra gli uomini. Il criterio ermeneutico intrinseco al messaggio evangelico stesso è quello ricor­dato dall'autore del Quarto Vangelo, il più "spirituale" dei Vangeli, ma nello stesso tempo il più preciso nel riferire alcuni particolari della vicenda di Gesù: «Ho ancora mol­te cose da dirvi, ma ora non potete capirle. Quando poi verrà lui, lo Spirito di verità, vi guiderà in tutta la verità» (Gv 16, 12a; cf. 14,26). All'interno della comunità delle persone che sono state coinvolte con il destino di Gesù, le sue parole e i suoi gesti sono già stati interpretati e hanno alimentato un'esperienza di fede e di impegno. Gesù, il Signore risorto, continua a essere presente nella comunità cristiana per mezzo del suo Spirito che non solo introduce i credenti nella pienezza della verità, ma fa penetrare la verità all'interno delle coscienze.
Nella continuità storica dei cristiani di oggi con la prima comunità raccolta attorno a Gesù e ai testimoni della sua risurrezione, lo Spirito di Gesù fa interpretare in maniera autentica la sua parola, che oggi risuona di nuovo nella comunità. In breve il criterio di verifica nell'interpre­tazione del Vangelo è la vita di una comunità cristiana concreta, in un costante confronto e dialogo vitale con la comunità universale dei cristiani, la chiesa, la quale per mezzo della tradizione vivente si aggancia alla prima chiesa degli apostoli.

(Dall'Introduzione a I Vangeli, traduzione e commento a cura di Giuseppe Barbaglio, Rinaldo Fabris, Bruno Maggioni - Cittadella 2011)

Newsletter
Dicembre 2018
NLdic18

Verso Panama 
XXXIV GMG
  

logo panama

Sinodo sui giovani 
Un osservatorio
Commenti. riflessioni, proposte  

logo-SINODO-GIOVANI-colori-295x300

Giovani 
nel digitale
Esercizi di discernimento  

iphone mano

Newsletter NPG



Ricevi HTML?

invetrina2

Laboratorio
dei talenti 2.0
Una rubrica FOI

rubrica oratorio ridotta

No balconear 
Rubrica ispirata al/dal Papa
 

lostintranslation 1

Sulle spalle... 
dei giganti

giganti

Temi di PU 
(pastorale universitaria)

temi di PU

rubriche

 Il Vangelo
del giorno
(Monastero di Bose)

Lezionario 1

Storia "artistica"
della salvezza 

agnolo bronzino discesa di cristo al limbo 1552 dettaglio2

I cammini 
Una proposta-esperienza
per i giovani
e materiali utili

vie

Bellezza, arte 
e PG
(e lettere dal mondo)

arteepg

Etty Hillesum 
una spiritualità
per i giovani

 Etty

Semi di
spiritualità
Il senso nei frammenti

spighe

 

Società, giovani 
e ragazzi
Aspetti socio-psico-pedagogici  

ragazziegiovani

LIVE

Contattaci

Note di pastorale giovanile
via Marsala 42
00185 Roma

Telefono: 06 49 40 442

Fax: 06 44 63 614

Email

Il numero di NPG 
in corso
Dicembre 2018

400 dic 18

Il numero di NPG 
precedente
Novembre 2018

NPG novembre 2018

Post It

1. In spedizione e on line la Newsletter di dicembre, con il dossier sulla SCUOLA e la Via Amerina come cammino proposto e "commentato"

2. Sul sito, il più completo RAPPORTO SUL SINODO esistente on line

3. In homepage materiali relativi alla prossima GMG di Panama

4. Abbiamo inserito nel sito tutta l'annata NPG del 2014. Ecco la ragione per cui tra gli "ultimi articoli inseriti" compaiono anche scritti di quell'anno

Le ANNATE di NPG 
1967-2019 

annateNPG

I DOSSIER di NPG 
(dall'ultimo ai primi) 
 

dossier

Le RUBRICHE NPG 
(in ordine alfabetico)
Alcune ancora da completare 
 

Rubriche

Gli AUTORI di NPG
ieri e oggi 

pennapennino

Gli EDITORIALI NPG 
1967-2019 

editorialeRIDOTTO

INDICI NPG
50 ANNI
 
Voci tematiche - Autori - Dossier

search

VOCI TEMATICHE 
di NPG
(in ordine alfabetico) 
 

dizionario

I LIBRI di NPG 
Giovani e ragazzi,
educazione, pastorale
 

libriNPG

I «QUADERNI» 
dell'animatore

quaderni

 

Alcuni PERCORSI 
educativo-pastorali in NPG
 

percorsi

I SEMPREVERDI 
I migliori DOSSIER di NPG 
 

vite N1

NOTE'S GRAFFITI 
Materiali di lavoro
con gruppi di ragazzi e adolescenti 
 

medium

Di animazione,
animatori
e altre questioni
NPG e «animazione culturale»

animatori

Sussidi e materiali 
x l'animatore in gruppo 
 

cassetta

webtvpic

SOCIAL AREA

 
socialareaok2 r1_c1_s1 socialareaok2 r1_c2_s1 socialareaok2 r1_c3_s1 socialareaok2 r1_c4_s1