Stampa
PDF

 

Andiamo al Signore

Sorella Roberta - Bose

11 gennaio 2018


40 In quel tempo Venne da Gesù un lebbroso, che lo supplicava in ginocchio e gli diceva: «Se vuoi, puoi purificarmi!». 41Ne ebbe compassione, tese la mano, lo toccò e gli disse: «Lo voglio, sii purificato!». 42E subito la lebbra scomparve da lui ed egli fu purificato. 43E, ammonendolo severamente, lo cacciò via subito 44e gli disse: «Guarda di non dire niente a nessuno; va', invece, a mostrarti al sacerdote e offri per la tua purificazione quello che Mosè ha prescritto, come testimonianza per loro». 45Ma quello si allontanò e si mise a proclamare e a divulgare il fatto, tanto che Gesù non poteva più entrare pubblicamente in una città, ma rimaneva fuori, in luoghi deserti; e venivano a lui da ogni parte.
Mc  1,40-45

Il vangelo di oggi è narrazione di un incontro e di una guarigione, che a una prima lettura scorre via e non sembra avere particolari suggerimenti per noi. Ma proviamo a vedere invece più da vicino cosa fa e cosa dice il lebbroso, poiché l’iniziativa di quest’incontro è sua, è lui che va da Gesù.
Si inginocchia e lo supplica. Un gesto e una parola che dicono il suo riconoscersi bisognoso, il suo chiedere aiuto e accettare che la salvezza possa venire da un altro. Noi sappiamo ancora inginocchiarci e supplicare? Il lebbroso riesce in maniera immediata e semplice a mettersi in un atteggiamento di povertà e di richiesta di fronte a Gesù, e ha il coraggio di chiedergli: “Se vuoi, puoi guarirmi”.
Questa semplicità e questo coraggio gli vengono dal saper riconoscere la propria condizione di lebbroso, di malato, di bisognoso dell’aiuto dell’altro. Quanto è difficile per noi essere capaci di questa semplicità! Non sappiamo vederci in verità e non sappiamo chiedere aiuto perché ci pensiamo autonomi, capaci di fare da soli.
La lebbra è una malattia che copre il corpo e che rende difficile il rapporto con l’altro perché subito l’altro è messo di fronte alla nostra malattia. Questo lebbroso supera questo senso di vergogna e di esclusione che gli viene dagli altri, perché l’incontro con Gesù può essere salvifico per lui. La lebbra è un’incrostazione che copre il corpo, che lo nasconde, anche noi abbiamo incrostazioni che nascondono la verità di noi stessi, che non ci rendono liberi nel rapporto con l’altro.
Abbiamo il discernimento e la capacità di vedere questa coltre che ci limita e ci blocca? Abbiamo il desiderio di esserne liberi, la forza e il coraggio di chiedere aiuto per cambiare, per essere liberati dalla nostra lebbra?
Il Signore attende anche l’incontro con noi, un incontro che vuole personale e discreto, nel nascondimento. Per questo ammonisce il lebbroso che per la sua grande gioia si scopre incapace di silenzio, di riservatezza. Ma lì, nel silenzio, nel nostro cuore il Signore ci attende per dire anche a noi: “Lo voglio, guarisci”.
Il Signore ci renda semplici, capaci di andare a lui così come siamo, capaci di chiedere aiuto e soprattutto ci renda capaci di riconoscerci bisognosi, di voler cambiare, perché il cambiamento, la libertà sono faticosi e a volte preferiamo restare nella nostra lebbra invece di far uscire la verità di noi stessi.
Il mio diritto ad accostarmi al Signore non viene dal fatto che sono giusto e degno, bello e buono. Proprio perché ingiusto e immondo, brutto e peccatore, ho diritto di andare da lui direttamente. Questo è il “vangelo”, la buona notizia che mi salva: Dio mi ama perché mi ama; la mia miseria non è ostacolo, bensì misura della sua misericordia. Lui non è la legge che mi giudica né la coscienza che mi condanna: è il Padre che dà vita e mi ama più di se stesso, senza condizioni, così come sono. Il mio male, la mia non-amabilità lo spingono verso di me con un amore che non conosce altro metro che quello del mio bisogno. Andiamo dunque al Signore.

Newsletter
Dicembre 2018
NLdic18

Verso Panama 
XXXIV GMG
  

logo panama

Sinodo sui giovani 
Un osservatorio
Commenti. riflessioni, proposte  

logo-SINODO-GIOVANI-colori-295x300

Giovani 
nel digitale
Esercizi di discernimento  

iphone mano

Newsletter NPG



Ricevi HTML?

invetrina2

Laboratorio
dei talenti 2.0
Una rubrica FOI

rubrica oratorio ridotta

No balconear 
Rubrica ispirata al/dal Papa
 

lostintranslation 1

Sulle spalle... 
dei giganti

giganti

Temi di PU 
(pastorale universitaria)

temi di PU

rubriche

 Il Vangelo
del giorno
(Monastero di Bose)

Lezionario 1

Storia "artistica"
della salvezza 

agnolo bronzino discesa di cristo al limbo 1552 dettaglio2

I cammini 
Una proposta-esperienza
per i giovani
e materiali utili

vie

Bellezza, arte 
e PG
(e lettere dal mondo)

arteepg

Etty Hillesum 
una spiritualità
per i giovani

 Etty

Semi di
spiritualità
Il senso nei frammenti

spighe

 

Società, giovani 
e ragazzi
Aspetti socio-psico-pedagogici  

ragazziegiovani

LIVE

Contattaci

Note di pastorale giovanile
via Marsala 42
00185 Roma

Telefono: 06 49 40 442

Fax: 06 44 63 614

Email

Il numero di NPG 
in corso
Dicembre 2018

400 dic 18

Il numero di NPG 
precedente
Novembre 2018

NPG novembre 2018

Post It

1. In homepage materiali relativi alla prossima GMG di Panama

2. Solo per il sito (e a scadenze ravvicinate) una rubrica di grande interesse pastorale: «GIOVANI NEL DIGITALE. Esercizi di discernimento». Pubblicati i primi quattro articoli, in html e in pdf

3. In allestimento la Newsletter di gennaio, con il dossier e la Newsletter su EDUCARE ALLE VIRTÙ

4. Sul sito, il più completo RAPPORTO SUL SINODO esistente on line

5. Stiamo inserendo - nella rubrica I LIBRI di NPG - quelli relativi alla collana "Pastorale giovanile e animazione"

Le ANNATE di NPG 
1967-2019 

annateNPG

I DOSSIER di NPG 
(dall'ultimo ai primi) 
 

dossier

Le RUBRICHE NPG 
(in ordine alfabetico)
Alcune ancora da completare 
 

Rubriche

Gli AUTORI di NPG
ieri e oggi 

pennapennino

Gli EDITORIALI NPG 
1967-2019 

editorialeRIDOTTO

INDICI NPG
50 ANNI
 
Voci tematiche - Autori - Dossier

search

VOCI TEMATICHE 
di NPG
(in ordine alfabetico) 
 

dizionario

I LIBRI di NPG 
Giovani e ragazzi,
educazione, pastorale
 

libriNPG

I «QUADERNI» 
dell'animatore

quaderni

 

Alcuni PERCORSI 
educativo-pastorali in NPG
 

percorsi

I SEMPREVERDI 
I migliori DOSSIER di NPG 
 

vite N1

NOTE'S GRAFFITI 
Materiali di lavoro
con gruppi di ragazzi e adolescenti 
 

medium

Di animazione,
animatori
e altre questioni
NPG e «animazione culturale»

animatori

Sussidi e materiali 
x l'animatore in gruppo 
 

cassetta

webtvpic

SOCIAL AREA

 
socialareaok2 r1_c1_s1 socialareaok2 r1_c2_s1 socialareaok2 r1_c3_s1 socialareaok2 r1_c4_s1