Stampa
PDF

 

Imparare a disarmarsi

Sorella Roberta - Bose

2 dicembre 2017

In quel tempo Gesù rispose ai suoi discepoli: « 34State attenti a voi stessi, che i vostri cuori non si appesantiscano in dissipazioni, ubriachezze e affanni della vita e che quel giorno non vi piombi addosso all'improvviso; 35come un laccio infatti esso si abbatterà sopra tutti coloro che abitano sulla faccia di tutta la terra. 36Vegliate in ogni momento pregando, perché abbiate la forza di sfuggire a tutto ciò che sta per accadere e di comparire davanti al Figlio dell'uomo.
Lc 21,34-36

L’evangelo di oggi è un appello a guardare a noi stessi. Spesso pensiamo che la fede riguardi atteggiamenti, parole, azioni da dire e da compiere, mentre l’importante è il cuore, è lì la fonte della nostra vita da cui tutto sgorga. “State attenti a voi stessi” (v. 34). “Fate dunque molta attenzione al vostro modo di vivere, comportandovi non da stolti, ma da saggi” (Ef 5,15)
Questo nuovo tempo di Avvento che stiamo per vivere è dunque l’occasione, è il momento favorevole per fermarci, per guardare a noi stessi e a ciò che ci abita. Mettiamo da parte troppo facilmente questa vigilanza su noi stessi, trascinati via dalla vita che ci chiama a mille cose da gestire, siamo dispersi al di fuori di noi dimenticando di avere cura della nostra interiorità. Questo ci porta a smarrire il senso profondo, a lasciarci andare alle paure, alla tristezza, allo scoraggiamento ed è come se non avessimo più il timone che dà direzione e spessore alla nostra vita.
E allora il Signore ci richiama: “State attenti a voi stessi”, quasi “State in guardia da voi stessi perchè in voi stessi può crescere e annidarsi ciò che vi allontana da me, dalla radicalità e dalla semplicità dell’evangelo, ciò che fa perdere luce e forza alla nostra vita, che spegne in voi la gioia di essere discepoli”.
Ci appesantiamo dimenticando che è nella povertà e nella spogliazione di sé che troviamo quella libertà per camminare più spediti e più leggeri nella sequela. Quante cose inutili custodiamo in noi senza lasciarle andare, non le lasciamo alle spalle, restiamo ancorati a noi stessi, nel bene e nel male, piuttosto di credere alla Parola del Signore che è sempre portatrice di un vento di cambiamento, di una parola di speranza e di fiducia che ci spinge avanti.
“Per lottare efficacemente contro la guerra bisogna volgere la guerra all’interno, vincere il male in se stessi. Si tratta di fare una guerra contro se stessi molto più aspra delle guerre degli uomini.
Bisogna imparare a disarmarsi.
Io questa guerra l’ho fatta per anni e anni è stata terribile. Ma ora sono disarmato. Non ho più paura di niente perché l’amore scaccia la paura. Sono disarmato della volontà di spuntarla, di giustificarmi perciò non ho più paura. Quando non si possiede più nulla non si ha più paura.
Per me valgono ormai soltanto le parole: “Chi mi separerà dall’amore di Cristo?” (patriarca Athenagoras).
Ecco a cosa ci chiama il vangelo oggi:
“Donami, Signore la forza non per contrastare il fratello
ma per lottare contro il vero nemico, me stesso,
fammi vincere il male con il bene che tu ispiri” (dalla liturgia di Bose)
“La bocca parla dalla pienezza del cuore.
L’uomo buono dal suo buon tesoro trae cose buone” (Mt 12,34)
“Quale vantaggio ha un uomo che guadagna il mondo intero, ma perde o rovina se stesso?” (Lc 9,25)
“Abbiate sale in voi stessi!” (Mc 9,50)

Newsletter
Dicembre 2017

NL-novembre17

Temi di PU 
(pastorale universitaria)

temi di PU

 Il Vangelo
del giorno
(Monastero di Bose)

Lezionario 1

Sinodo sui giovani 
Un osservatorio
Commenti. riflessioni, proposte  

logo-SINODO-GIOVANI-colori-295x300

Temi 
«generatori»
Pastorale e spiritualità giovanile

inprimopiano

invetrina2

Storia "artistica"
della salvezza 

agnolo bronzino discesa di cristo al limbo 1552 dettaglio2

I cammini
Un'esperienza di pellegrinaggio 
per i giovani

via-francigena

Per accompagnare
i cammini
Lo zaino del pellegrino giovane

vie

Percorsi geografici
culturali e religiosi
Lettere da ogni parte del mondo

percorsiruozi

Newsletter NPG



Ricevi HTML?

PGNEWS

stampa

Lo zibaldone. 
Di tutto un po'
Tra letteratura, arte e pastorale...

zibaldone

rubriche

Società, giovani 
e ragazzi
Aspetti socio-psico-pedagogici  

ragazziegiovani

Sussidi e materiali 
x l'animatore in gruppo 
 

cassetta

LIVE

webtvpic

Il numero di NPG 
in corso
Dicembre 2017

cop8-2017

Progettare PG

progettare

novita

ipad-newspaper-G

NPG: appunti 
per una storia

2010 SDB - NPG Logo 02 XX

Le ANNATE di NPG 
1967-2018 
 

annateNPG

I DOSSIER di NPG 
(dall'ultimo ai primi) 
 

dossier

Le RUBRICHE NPG 
(in ordine alfabetico)
Alcune ancora da completare 
 

Rubriche

Gli AUTORI di NPG
ieri e oggi 

pennapennino

Gli EDITORIALI NPG 
1967-2018 
 

editorialeRIDOTTO

INDICI NPG
50 ANNI
 
Voci tematiche - Autori - Dossier

search

VOCI TEMATICHE 
di NPG
(in ordine alfabetico) 
 

dizionario

I LIBRI di NPG 
Giovani e ragazzi,
educazione, pastorale
 

libriNPG

I «QUADERNI» 
dell'animatore

quaderni

 

Alcuni PERCORSI 
educativo-pastorali in NPG
 

percorsi

I SEMPREVERDI 
I migliori DOSSIER di NPG 
 

vite N1

NOTE'S GRAFFITI 
Materiali di lavoro
con gruppi di ragazzi e adolescenti 
 

medium

SOCIAL AREA

 
socialareaok2 r1_c1_s1 socialareaok2 r1_c2_s1 socialareaok2 r1_c3_s1 socialareaok2 r1_c4_s1

Contattaci

Note di pastorale giovanile
via Marsala 42
00185 Roma

Telefono: 06 49 40 442

Fax: 06 44 63 614

Email

MAPPE del SITO 
per navigare con una bussola

mappesito

PROGRAMMAZIONE
NPG 2018

programmazione

La DOTTRINA SOCIALE 
della Chiesa

dottrina

Le INTERVISTE: 
PG e...

interviste

cospes vis tgs cnosfap cgs cnosscuola scsOK1 cnossport
Salesiani di Don Bosco Figlie di Maria Ausiliatrice editrice elledici università pontificia salesiana Servizio nazionale di pastorale giovanile Movimento Giovanile Salesiano salesitalia Mision Joven Dimensioni Mondo Erre DonBoscoland Scritti di Don Bosco ans bollettino
LogoMGSILE valdocco missioni missionitv asc exallievi vcdb mor ICC icp ILE ime ine isi