(NPG 1977-06-74)

 

Presentiamo alcuni libri di facile lettura e nello stesso tempo utili per un serio approfondimento dell'età dei preadolescenti. Chi volesse qualcosa di più sistematico può riferirsi alle note bibliografiche con le quali abbiamo accompagnato in questi mesi gli articoli di studio.
Facciamo anche una breve presentazione delle collane di letture formative per ragazzi. L'educatore che non riesce a trovare tempo per la lettura personale corre il rischio di smettere di camminare con il suo tempo, di lasciarsi prendere dalle attività e dalla improvvisazione. I ragazzi che riescono ad approdare alla lettura del libro formatívo trovano spesso la strada per affrontare la vita in modo diverso, per sensibilizzarsi ai problemi, trovando nello stesso tempo le motivazioni per impegnarsi a risolverli.

 

PER GLI EDUCATORI

R. Vacchino,
I TRE ANNI CHE CONTANO,
Gribaudi '72
Il libro si prefigge di rendere più nota agli educatori la preadolescenza, sia sotto il profilo psicologico che sotto quello più squisitamente pedagogico. «Essere attenti ai ragazzi in crescita» potrebbe essere l'invito dell'autore agli educatori.
Non è un trattato di psicologia pedagogica della preadolescenza in senso strettamente scientifico, ma in forma divulgativa e piana fa un discorso concreto, passando con facilità dalla diagnosi a proposte, suggerimenti, consigli. Un'attenzione particolare l'autore attribuisce all'esperienza scolastica del preadolescente, nel senso che la scuola è veramente una esperienza significativa e spesso decisiva per la vita del ragazzo (ricordiamo che il sottotitolo è: il preadolescente e la scuola dell'obbligo); la scuola può diventare per lui «il trampolino di lancio verso un pieno inserimento nella vita oppure il primo passo verso la disgregazione della persona».
Da un punto di vista pedagogico emergono con una certa importanza alcuni orientamenti concreti per un coordinamento educativo tra scuola, famiglia, ambiente; stimoli pedagogici, a mio avviso, senz'altro interessanti per un intervento concreto nel processo di formazione della personalità e della crescita integrale del preadolescente (G. Morante).

P. Galimard,
IL FANCIULLO DA 12 A 15 ANNI, Marietti '72
Pierre Galimard, psicanalista e medico dei dispensari di igiene mentale, con una vasta pratica di consultazione nei confronti di genitori e ragazzi, affronta il tema della preadolescenza in modo completo ed aperto, con una grande simpatia verso l'evoluzione dei ragazzi, riuscendo a fondere bene la propria esperienza di medico con quella di padre e di educatore.
«Mai come in questi anni il compito dei genitori o educatori diventa particolarmente difficile. È in gioco l'equilibrio psicofisico dei nostri figli, la loro personalità. Essere troppo liberali o trop-
po severi può voler dire turbare irrimediabilmente un processo di formazione ebtrewamente delicato» (dalla presentazione). I genitori ori troveranno grande utilità dalla lettura di questo libro, scritto con linguaggio immediato e dono di esempi.

COLLANA «EDUCAZIONE E SOCIETÀ Ed. AVE

La collana tratta i principali problemi dell'educazione in rapporto alla società; problemi ed esigenze della catechesi e della pastorale dei ragazzi e dei giovani. I volumi sono indirizzati ai genitori, agli insegnanti, agli animatori di comunità di ragazzi e dei movimenti giovanili. Si tratta di volumi di piccola mole e per lo più contenuti nel prezzo, ma che svolgono spesso con sorprendente validità il tema.
Per gli educatori di preadolescenti consigliamo:

G. Donato-P. Pastore, LA SOCIETÀ DEI RAGAZZI: il libro affronta il tema dello sviluppo sociale dei ragazzi dai 9 ai 15 anni.
Aa.Vv., I RAGAZZI CAMBIANO: 11-14 anni età cerniera: si tratta di un insieme di studi tradotti dal francese, alcuni molto brevi, che si propongono di aiutare gli educatori a comprendere un po' meglio quella che è stata definita la «no man's land», la terra di nessuno, vale a dire la preadolescenza.
R. Fau, I GRUPPI DI RAGAZZI E DI ADOLESCENTI: l'autore svolge due aspetti molto differenti del tema: il gruppo nei suoi aspetti psicologici normali, la dinamica generale e i problemi dell'adattamento.
Il secondo aspetto è quello concreto, a volte medico, pedagogico e sociale, della utilizzazione del gruppo per un raddrizzamento di tendenze patologiche dei ragazzi.
P. Babin-P. Bagot, ELEMENTI DI CATECHESI PER I RAGAZZI della stessa collana segnaliamo inoltre per gli educatori di adolescenti:

V. Peri, ADOLESCENZA E SPORT
C. Bucciarelli, UN RAGAZZO UNA RAGAZZA
Id., I RAGAZZI, LE RAGAZZE, LA COEDUCAZIONE.

PER I PREADOLESCENTI

COLLANA «DIAMANTI» - Ed. LDC

Dopo alcuni anni totalmente indirizzati alla «preghiera comunitaria», sta tornando ad emergere in molti educatori l'esigenza di avviare i giovani ad una «preghiera personale», fatta di riflessione e di colloquio personale con Dio. È un'esigenza insostituibile, se vogliamo formare delle persone integralmente cristiane. La «preghiera comunitaria» è una dimensione necessaria, ma sarebbe errato dimenticare l'altra dimensione.
Come conseguenza di queste tendenze recenti, nelle librerie cattoliche abbondano i libri di «preghiera collettiva», ma purtroppo scarseggiano le novità in materia di riflessione personale (a livello di ragazzi).
Non si stupiscano perciò i nostri lettori se ripresentiamo la COLLANA DIAMANTI. Dopo aver esaminato accuratamente i volumetti tuttora in vendita (molti in edizione recente e accuratamente riveduta), ci pare di poter garantire che si tratta di materiale buono, non sorpassato, positivo e valido. Può darsi che l'educatore, che si trovava tra le mani questi volumetti già sei anni fa, abbia l'impressione di «risaputo», di «cose già note». Occorre tener presente che, se gli educatori rimangono, i ragazzi cambiano, e, se si tratta di volumetti validi, per loro sono una novità.
Un incaricato di prima media ci confidava in questi giorni che negli ultimi mesi aveva adottato per il «tempo dello spirito» QUANDO SI COSTRUISCE UN UOMO. Lo aveva fatto con una certa perplessità «perché ormai lo so a memoria», ma l'entusiasmo e l'impegno dei ragazzi dissipò ogni sua incertezza (T. Bosco).

Segnaliamo perciò:
QUANDO SI COSTRUISCE UN UOMO (T. Bosco, C. Fiore): riflessioni per ragazzi e adolescenti. Puntano specialmente sulla necessità di «costruirsi un carattere».
MISSIONE TERRA (Teresio Bosco): riflessioni per ragazzi e adolescenti. Partendo da una visione «conciliare» della vita, spingono l'adolescente a impegnarsi per costruire un mondo più giusto, più buono, più degno di essere abitato dai figli di Dio.
NUOVA FRONTIERA (T. Bosco): letture e riflessioni per le vacanze. Contiene il meglio di due volumetti che in questa stessa collana ebbero molta fortuna: Dighe e Frontiere.
UOMO DOMANI (G. Mattiel): riflessioni per ragazzi, che partono dagli aspetti concreti della vita di ogni giorno.
UNA LIETA NOVELLA PER TE (M. Galizzi): il Vangelo di S. Marco presentato ai giovani.
IL SIGNORE GESÙ UNO DEI NOSTRI (M. Galizzi): i Vangeli dell'infanzia di Gesù presentati ai ragazzi.
PESCATORI DI UOMINI (T. Bosco, G. Clementel): profili e riflessioni sulla figura del Prete. È un ottimo sussidio per una riflessione sulla vocazione sacerdotale.
ANNI AllURRI (C. Fiore, T. Bosco): riflessioni che partono dalla realtà per far incontrare Dio.

COLLANA «SOTTO RETE» - Ed. Paoline

Di questa collana sono già usciti una ventina di volumetti. Dal prezzo accessibile e dalla impostazione grafica accattivante e giovanile, ogni libretto tratta un argomento di grande attualità. Con tono semplice, quasi dimesso, gli autori ricercano un dialogo con i giovani lettori, dialogo che tuttavia non riesce per lo più a giungere in profondità. Ogni libretto però può diventare il punto di partenza per un confronto di gruppo o per un primo approccio educatore-ragazzo che voglia partire dalla vita.

Ultimi volumi pubblicati:
LA RISPOSTA: il problema della fede e del senso della vita presentato ai ragazzi.
DA SOLI O CON GLI ALTRI?: interviste a ragazzi sulla società d'oggi.
RESI LIBERI: il cammino della libertà visto alla luce della Bibbia.
NESSUNO CI VUOLE: la delinquenza minorile.
QUESTA È LA CHIESA: l'impegno comunitario dei cristiani.
TEMPO LIBERO: il problema del tempo libero.
LIBERTÀ: la libertà dei giovanissimi è una concessione o un diritto?
CONTESTAZIONE: una presa di posizione di fronte alla contestazione giovanile.
TRA VANGELO E NON VANGELO: il volumetto offre delle riflessioni sul senso della vita e del cristianesimo. Una serie di testi in genere poco adatti ai ragazzi, se non alcuni che andrebbero letti e commentati in gruppo dall'animatore.

COLLANA «PRIMAVERA» nuova serie Ed. Esperienze

Questa collana che si propone per la lettura formativa dei ragazzi dagli 11 ai 14 anni, si presenta con le caratteristiche che l'hanno contraddistinta in passato: prezzo accessibile e veste tipografica giovanile. Il linguaggio tuttavia ci sembra piuttosto astratto, catechistico.

Alcuni titoli:
A. Pergolotti, QUANDO DIO VIENE DAGLI ALTRI (tema: la liturgia).
R. Balboni, O TUTTO O NIENTE (tema: l'impegno del missionario).
A. Pergolotti, LA LIBERTA BRUCIA (tema: il senso della vita attinto dal Vangelo).

COLLANA «GIOVENTÙ E FEDE» Ed. Dehoniane, Bologna
«La collana vorrebbe venire incontro a coloro che cercano di tradurre il messaggio cristiano con parole moderne. Può darsi che Fumi o rakes espressione sia imprecisa o imperfetta, saa essendo più vicina al mondo dei giovani pensiamo che possa aiutare la loro preghiera meglio & bellissime pagine dall'impeccabile precisione teologica» (dalla presentazione). I libri sono mal per la preghiera personale e di gruppo. I più giovani andranno avviati ad una utilizzazione esatta: i volumetti non vanno evidentemente letti d'un fiato, da capo a fondo, ma offrono un paio di pagine al giorno per un momento di riflessione e di preghiera che voglia fare riferimento alla parola di Dio ed alla vita quotidiana.

Alcuni titoli:
G. ALARY, A tu per tu con il Signore
M. SIEGEL, Perché la vostra gioia sia piena P. ALAIN, Tu sei con noi tutti i giorni
B. FEILLET, Cristo sei uomo?
– Il mio corpo parla di me
– Alzati e cammina
– La vita nasce da mille e più rotture
– La speranza, i miei occhi hanno visto il Signore
– Vi do la mia pace
G. BERNABEI, Giorno per giorno
P. JEAN-PAUL, Sr. GODELIVE, Sì alla vita, sì a Cristo.

COLLANA «UOMINI PER TUTTI I CONTINENTI» Ed. LDC

L'adolescente che esce dal mondo dei sogni e si avvia deciso verso la vita, cerca «modelli» da imitare.
La nostra società è prodiga nell'offrirgli modelli che fondano la vita su valori squallidi e disumani: denaro, carriera, sesso, egoismo.
Questa collana è sorta col preciso intento di offrire ai ragazzi non «ragionamenti», ma modelli, figure di gente che ha fondato la vita sui valori cristiani: donazione, amore, servizio, gioia dello spendersi per gli altri.
Segnaliamo perciò questi volumetti all'attenzione degli educatori sensibili alla necessità di «caricare la fantasia» del ragazzo con «figure-emotive» positive (T. Bosco).
1. Costruttori di un mondo nuovo (Teresio Bosco)
2. Il coraggio di spendersi (Teresio Bosco)
3. Quando i fratelli chiamano (Teresio Bosco)
4. Hanno scelto di servire (Cirillo Tescaroli)
5. Hanno creduto nell'uomo (Cirillo Tescaroli)
6. Profili di santità (Teresio Bosco)
7. Per i sentieri di Dio (Teresio Bosco). Il prezzo di ogni volumetto supera di poco le mille lire.
Ci soffermiamo brevemente sugli ultimi due volumetti, novità di questi ultimi mesi.
PROFILI DI SANTITÀ presenta tredici figure di «persone sante», appartenenti in gran parte alla Famiglia Salesiana. Leggere e far leggere di santi oggi non è più di moda. L'agiografia che ci ha accompagnati nella fanciullezza, che ci presentava figure disumanizzate, spesso sigillate in una religione-rifugio, ha fatto scadere questo genere di letteratura ad un livello molto basso. Da anni però Teresio Bosco sta conducendo una battaglia tenace per ripresentare ai giovani d'oggi figure «cariche di Dio e cariche di umanità», riscoprendo la profonda simpatia che emana dalla loro persona. Lo sta facendo con le collane «Campioni», «Eroi», «Un'avventura per ogni giorno», e con questa collana. Ritiene infatti che sarebbe un grave errore gettare dalla finestra tutti i valori positivi contenuti nelle vite dei santi, anche se agiografi sprovveduti, in decenni passati, tutto hanno fatto per attutire questa simpatia.
PER I SENTIERI DI DIO presenta un ventaglio di persone che stanno spendendo la vita per i poveri, i ragazzi abbandonati, la gente del Terzo Mondo. Prevalgono le figure di missionari. Si è evitato accuratamente di fornire del missionario una figura romantica e fantastica. L'identikit è molto aderente alla realtà: persone vive, ricche di umanità, che affrontano rischi e pericoli per la promozione dell'uomo nelle situazioni più difficili e disagiate.
Destinatari dei due volumetti segnalati sono i ragazzi (11-15 anni), gli educatori che vogliano fare una «lettura guidata», la gente comune che ama la lettura concreta dei fatti della vita.