Suggerimenti bibliografici (su: Educare i ragazzi all'amore)

Inserito in NPG annata 1978.


A cura di Umberto De Vanna

(NPG 1978-04-79)


Presentiamo alcuni sussidi bibliografici per gli educatori e per i ragazzi. Ci limitiamo a quelli che riteniamo maggiormente validi o che si presentano seriamente problematici.

PER GLI EDUCATORI

VAN ROY FABIENNE
L'INIZIAZIONE SESSUALE DEI NOSTRI FIGLI Marietti, Torino 1964
Il libro permette di capire come la sessualità rientri in un discorso globale di educazione e formazione umana. Accanto alla esauriente spiegazione dei processi fisici e psicologici che segnano lo sviluppo dei ragazzi, l'A. fa risaltare come la sessualità venga vissuta con emozioni, dubbi, desiderio di spiegazioni complete sin dai primi anni di vita. Anzi è il problema dominante dell'infanzia, che trova il suo maggior risalto nella scoperta dell'Io. L'A. cerca con impegno di inserire il discorso della sessualità in un contesto di amore. Lo ripete alla noia, quasi voglia fare entrare bene nella mente del lettore che dove manca l'amore, manca la matura sessualità.
Il libro è denso di casistica che rende l'argomento completo e di facile comprensione (Giuseppina Alba).

VERONESI ODILLA
INSEGNO L'EDUCAZIONE SESSUALE Atlas, Bergamo 1972
Destinato agli insegnanti delle classi elementari, il libro affronta il tema dell'educazione sessuale con ammirabile chiarezza e molta semplicità. Crediamo che per molti aspetti potrà essere utilizzato anche per gli educatori di preadolescenti. Chi volesse cogliere l'efficacia con cui affronta temi anche difficili, può leggere il cap. 26: la prima mestruazione (pp. 164-166).

RIGHINI RICCI GIOVANNA
ESPERIENZE DI EDUCAZIONE SESSUALE Massimo-Uciim, Milano 1974
Il libro comprende due parti che nascono non solo dalla stessa penna, ma dalla stessa esperienza. L'A., da lunghi anni pioniera dell'educazione sessuale nella scuola media, presenta infatti nella prima parte il proprio punto di vista (motivazioni, dosaggio delle informazioni, intervento della famiglia e della scuola...) nel campo dell'educazione sessuale. La seconda parte comprende 15 schede di ragazzi e ragazze esaminati dall'A. con particolare acutezza, che offrono ai lettori un vivace esempio di intervento pedagogico.

AA. Vv.
L'EDUCAZIONE SESSUALE E LA SCUOLA Uciim, Roma 1977
Il volume riporta gli interventi e i documenti conclusivi del convegno nazionale dell' Uciim, tenuto a Pallanza nel settembre '76, sul tema: L'educazione sessuale e la scuola.

DACQUINO GIACOMO
EDUCAZIONE PSICOAFFETTIVA Borla, Torino 1972
A partire dagli inizi del secolo, le acquisizioni della psicologia, psicopedagogia e psicanalisi hanno messo in luce, via via, l'importanza non soltanto dei fattori ereditari, ma anche delle influenze ambientali (familiari e sociali) nel processo di crescita e di maturazione della personalità. Si è inoltre meglio compreso come un normale processo di sviluppo lungo tutto l'arco dell'età evolutiva, richieda, che le varie componenti della personalità possano integrarsi in modo graduale, certo, ma al tempo stesso armonico ed equilibrato. Determinanti risultano a questo riguardo le esperienze dei primi cinque-sei anni di vita; sono quindi decisivi il comportamento dei genitori e le loro scelte educative. In questa prospettiva l'autore comincia col prendere in esame la struttura e lo sviluppo della personalità a livello conscio ed inconscio; ne descrive la dinamica evolutiva mettendo un accento particolare sulla componente affettiva; rilevando l'importanza di una corretta educazione psicoaffettiva, specie in alcuni momenti critici che scandiscono l'itinerario evolutivo del bambino e dell'adolescente. Una adeguata azione educativa è il mezzo migliore per ovviare o prevenire sia forme di perversione sessuale istintive, sia l'esasperazione di problematiche sessuali (alcune delle quali sono oggi di attualità).
L'autore insiste sulla necessità che sia vera «educazione» e non solo istruzione a base di nozioni anatomiche e fisiologiche; sottolinea il ruolo e la responsabilità che competono in primo luogo ai genitori, e offre pure indicazioni ed esemplificazioni concrete sul modo di far fronte a tale compito, sia attraverso il dialogo verbale, sia attraverso il comportamento dei genitori e il loro rapporto coi figli (Maria Luisa Petrazzini).

Altre indicazioni:
MAGARI° LORENZO, Il sesso a scuola, Sei, Torino 1973.
AA. Vv., Sessualità è ricerca, un gruppo di insegnanti friulani verso una didattica dell' educazione sessuale nella scuola, Edb, Bologna 1977.
AA. Vv. (a cura di M. Pedretti), L'educazione sessuale, La Scuola, Brescia 1971. MIRAGLIA FERRUCCIO, Figlio sarai uomo, Sei, Torino 1974.
SEELMANN KURT, Ragazzo sesso educazione, Ed. Paoline, Alba 1968. GUASCH G. PHILIPPE, L'adolescente e il suo corpo, Cittadella, Assisi 1975. NALESSO ANTONIO, L'autoerotismo nell'adolescente, Marietti, Torino 1970. GALLI NORBERTO, Pedagogia della coeducazione, La Scuola, Brescia 1977.

PER I RAGAZZI

Il libro nelle mani dei ragazzi non è mai uno strumento indifferente. Se può essere utile per proporre una trattazione specifica e precisa, può anche offrire l'inopportunità di spaziare in ogni campo della sessualità senza l'adeguata maturazione e soprattutto senza un dialogo con l'adulto, che potrebbe facilitarne la comprensione e l'inserimento delle varie problematiche nel processo di maturazione generale.
I libri sull'educazione sessuale dei ragazzi non si contano. In genere presentano vari limiti, non ultimo quello già accennato sopra di voler allargare troppo le informazioni e le problematiche. L'elenco che presentiamo presenta dei sussidi senza particolari controindicazioni, anche se solo una buona conoscenza dei propri ragazzi potrà consigliarne l'utilizzazione.

MAJ-BRIHT BERGSTROM-WALAN
CRESCEREMO, educazione sessuale per i preadolescenti Le Monnier, Firenze 1970
Si tratta di un libro estremamente semplice e preciso: adatto perciò alla scuola, ed h particolare alle prime classi della scuola media, a cui è destinato. Ci sembra efficace i collegamento strettissimo fra testo ed illustrazioni. Non ha il tono predicatorio o mora leggiante; la componente «assiologica» è insita nella struttura stessa del libro: tutta la vita sessuale è vista nella luce della procreazione e della vita familiare. Il libretto non si sostituisce all'educatore né al dialogo scolastico: nel campo della educazione sessuale ciò sarebbe deleterio. È invece una traccia precisa su cui dovranno misurarsi la capacità dell'educatore e la sensibilità dei ragazzi (dalla presentazione di Enrico Chiavacci).
Sottoscriviamo il giudizio espresso, perché ci pare che il testo possa essere usato con frutto e disinvoltura nelle situazioni scolastiche e di gruppo, dove le esigenze dei singoli non riescono sempre ad essere pienamente considerate.

DELARGE-DOCTEUR EMIN, La vita e l'amore, Dehoniane, Napoli 1973. N. SENTILHES, L'educazione sessuale, Mondadori, Milano 1971. M. MONCHAUX, La verità sull'amore, Paoline, Roma 1973.
L. NILSSON, È nato un bambino, Paoline, 1975.
P. ETAVARD, La tua avventura d'uomo, Gribaudi, Torino 1969. R. HARTTER, Divento donna, Gribaudi, Torino 1972.
A. RIVA, Educazione sessuale della donna, Gribaudi, Torino 1968. I. LEFORT, Adolescente domani uomo, Gribaudi, Torino 1970.

Dei seguenti tre volumi diamo una breve recensione, sia perché hanno trovato una discreta diffusione, ma anche perché presentano aspetti problematici:
OLIVA ENNIO
ISTRUZIONE SESSUALE - Per gli studenti delle Scuole Medie e per i loro genitori Feltrinelli, Milano 1970
Esattamente come indica il titolo, il libro si limita a dare una pura informazione sugli aspetti anatomici e fisiologici della sessualità. Esatto nei termini scientifici, presuppone da parte di chi lo legge una maturità d'interpretazione senza la quale è improbabile trarre un vantaggio dalla lettura. Più che per i ragazzi, è indicato per genitori ed insegnanti (Giuseppina Alba).
Avendo alcune scuole adottato questo testo per l'informazione sessuale, ci pare di dover sottolineare:
– l'A, volutamente evita il benché minimo discorso educativo diretto;
– il dizionarietto a chiusura del testo presenta un elenco completo delle varie voci, lasciando nel giovane lettore inevitabilmente l'immagine di una eccessiva complessità e astrusità della realtà sessuale;
– trattandosi di un libro per ragazzi, forse non era necessario sviluppare i vari aspetti delle deviazioni sessuali: masochismo, zoofilia, necrofilia... (Cfr pp. 95-97).

ENCICLOPEDIA DELLA VITA SESSUALE Mondadori, Verona 1974
Si tratta di un'opera scientificamente valida. I vari argomenti sono presentati in termini esatti, semplici, in modo naturale, così come deve essere spiegata e vissuta la sessualità. Il metodo discorsivo del contenuto favorisce la lettura e l'attenzione: i ragazzi trovano una spiegazione spontanea ed esauriente ai loro problemi.
L'enciclopedia presenta una realtà sociale di tipo medio-borghese, quindi una cultura rilevante e una confidenza non comune fra genitori e figli. Una realtà un po' utopica, se pensiamo a ciò che accade al giorno d'oggi nel campo dell'educazione sessuale (Giuseppina Alba).
Pur condividendo sostanzialmente il giudizio positivo espresso sopra, crediamo di dover fare queste osservazioni (anche a seguito delle polemiche sorte in occasione del sequestro):
A proposito dei primi due volumi:
– insito in ogni libro, e soprattutto in questi, c'è il rischio di voler anticipare informazioni e problematiche per le quali i ragazzi non hanno ancora interesse e preparazione;
– il contesto familiare inoltre è eccessivamente «rosa»; non appare una famiglia «concreta», con problemi e difficoltà.

In generale:
– si danno informazioni sull'uso degli anticoncezionali, presentati in forma «miracolistica». Si tralascia qualsiasi considerazione morale o dubbio sulla opportunità ed utilità di ricorrere a tali strumenti;
– i rapporti prematrimoniali non solo sono accettati come dato di fatto, ma vengono presentati come normali per superare la fase autoerotica.
MARINI EMILIO
TI DIRÒ LA VERITA Gribaudi, Torino 1966
Libro sdolcinato: l'autore si esprime in modo romantico e con inopportuno pudore. Presenta della donna un'immagine sorpassata. L'unione sessuale non appare animata da un fondamento di vero amore (Giuseppina Alba).

DIAPOSITIVE

L'uso di diapositive normalmente rende la tematica più avvincente e l'esposizione più chiara. Anche le diapositive presentano tuttavia aspetti problematici quando non rispondono alle esigenze concrete dei ragazzi a cui sono date in visione. Anche in questo caso è importante che gli educatori conoscano sia il materiale che utilizzano, sia soprattutto i ragazzi ai quali si rivolgono.
Sarebbe arduo presentare un elenco completo del materiale a disposizione. Ci limitiamo a fornire indirizzi e qualche breve indicazione, invitando gli interessati a richiedere personalmente i cataloghi alle rispettive editrici.

CIPIELLE, Studio Audiovisivo, Piazza Almerico da Schio, 14 - 36015 SCHIO (Vicenza) - Tel. (0445) 27553
Si può trovare in particolare una serie di diapositive per le varie fasce di età (per i più piccini, dagli 8 agli 11 anni, 12-15, ecc.).
EDIZIONI DEHONIANE, Via Nosadella, 6 - 40123 BOLOGNA Serie di diapositive sulla «Cultura della sessualità».
CASA EDITRICE LA SCUOLA - 25100 BRESCIA
Ha importato dall'Inghilterra 3 filmine sull'educazione sessuale. Le filmine vengono vendute corredate di un proiettore speciale.
SANPAOLO FILM Audiovisivi, Via Portuense 746 - ROMA - Tel. 5230207/274/292 «Verso la vita»: film e diapositive. Più che l'educazione sessuale, presentano la natura e l'uomo.
EDITION DU BERGER, 4, Rue Cassette - PARIS 6'
diapositive: «J'ai 14 ans», «Aimer demain», «Avant d'aimer».
Le stesse diapositive, più alcune tavole colorate («La vie et l'amour», «Éducation sexuelle»...) presso:
CEDIMA, 45, rue Saint-Placide - 75006 PARIS - Tel. 548-22-18.
Serie di diapositive per i singoli argomenti (nascita, mestruazione...) si possono trovare presso:
CAMERA TALKS LTD. 31 North Row - LONDON W1R 2EN - Tel. 01-493-2761.