Articoli

Mocellin (convegno)

Maria Cristina Cella Mocellin

Un convegno

aaabbb

Dagli scritti della Serva di Dio
Maria Cristina Cella Mocellin 

l’11 novembre 1984 inaugura così il suo Diario:

PROGETTO DI VITA

VOLER ASSOMIGLIARE SEMPRE PIÚ A GESÚ!
Dio mi dice: “Ti sento, ti comprendo, ti attendo,
devi essere tu però ad aprirti.”

Sono sicura che a me Dio chiede qualcosa di diverso
che agli altri ragazzi/e;

proprio per il mio carattere “speciale”
mi sento chiamata,

prima che ad agire come lui vuole,
a cambiare me stessa e per far questo c'è solo un modo:
lasciare indietro il mio “vecchio io” per andare verso gli altri.
Una risposta a questo mi viene dall’odierno ritiro:
devo liberarmi dai condizionamenti
che mi inducono a comportarmi
nel modo che non è quello più giusto.

Devo cioè imparare a vivere tenendo presente
il più grande maestro di vita: GESÚ.
Nell’amore e non nella discordia, portando la mia croce
con gioia e nella sofferenza accettando
la volontà di Dio e i compagni così come sono.

 

A piedi per il mondo. Strade, case, incontri (segnalazione)

Segnalazione

A piedi per il mondo foto copertina

pp. 136 - € 13,50

Questo libro è un racconto di alcuni cammini a piedi fatti da noi negli ultimi anni. Sulle strade secondarie, poco trafficate, con un passeggino, inseparabile compagno di viaggio, su cui portiamo i bagagli. Di paese in paese dove abbiamo gustato accoglienza e ospitalità e conservato la memoria di tanti incontri con persone diverse. Il libro racconta il tempo della preparazione del viaggio, le motivazioni, i sentimenti, i dialoghi vissuti con le persone, la bellezza della natura, il ritorno a casa.
Ci poteva bastare attraversare l’Italia, dal mar Tirreno al mar Ionio; e invece non si sazia in noi il desiderio di camminare a piedi e di attraversare ancora e sempre più in là la terra, i paesi, le case e le strade, per nuove rivelazioni e nuovi percorsi che legano il cuore alla terra; siamo pronti a ripartire appena concluso il cammino.

I 12 Profeti minori dell’Antico Testamento (segnalazione)

Franco Galeone

I 12 Profeti minori

dell’Antico Testamento

società editrice “L’Aperia” di Caserta


€ 15,00 per ognuno dei 7 volumi

 Zaccaria

I volumi

• 'Amòs e Nachùm (pag. 144)
• Chaggai, Ovadiàh, Ionah (pag. 104)
• Chavaqùq e Tzefaniàh (pag. 104)
• Gioele (pag. 80)
• Hoshèa (pag. 120)
• Mikhàh Malakhì (pag 136)
• Zekhariàh (pag 128)

Le caratteristiche

Ogni volume riporta:
• al primo posto il Testo ebraico Masoretico (TM), riprodotto nella Bibbia Ebraica Stuttgartensia (BHS), che costituisce la versione di riferimento ufficiale del testo biblico ebraico-aramaico sia per gli ebrei sia per i cristiani;
• la versione greca (BGT): versione della Settanta è la versione della Bibbia in lingua greca che, secondo la Lettera di Aristea, fu tradotta dall’ebraico da 72 saggi ad Alessandria d’Egitto, tra il III-I sec. a. e. v. al tempo del re Tolomeo II Filadelfo;
• la versione latina (VUL): la Vulgata o Volgata è una traduzione in latino della Bibbia dall’antica versione greca ed ebraica, realizzata alla fine del IV secolo da Girolamo. Il nome è dovuto alla dicitura latina vulgata editio, cioè edizione per il popolo, che richiama sia l’ampia diffusione che ottenne sia lo stile semplice, più alla portata del popolo (volgo);
• la versione italiana (CEI): la Bibbia nella versione ufficiale della CEI nasce nel 2008 e già nel 2012 viene ulteriormente migliorata per eliminare quelle imperfezioni insite nella stessa lingua italiana, che è un corpo vivente, storico, e perciò bisognoso di periodiche revisioni.
La trattazione di ogni profezia si apre con un’ampia introduzione, nella quale l’Autore riflette sui temi centrali, la teologia, lo stile, la storia del profeta minore.
I singoli versetti sono seguiti, invece, dal commento, dall’esegesi di alcuni termini e dall’accurata classificazione delle forme verbali del testo ebraico.

Convegno

Eventi post-sinodali

Convegno 1

c/o Santuario di san Gabriele dell’Addolorata (Teramo)

Qui il depliant del Convegno

CHRISTUS VIVIT. Esortazione apostolica post-sinodale

Esortazione apostolica post-sinodale

CHRISTUS VIVIT


del Santo Padre Francesco
ai giovani e a tutto il popolo di Dio

400 Foto 48
  

L'INTRODUZIONE
1. Cristo vive. Egli è la nostra speranza e la più bella giovinezza di questo mondo. Tutto ciò che Lui tocca diventa giovane, diventa nuovo, si riempie di vita. Perciò, le prime parole che voglio rivolgere a ciascun giovane cristiano sono: Lui vive e ti vuole vivo!
2. Lui è in te, Lui è con te e non se ne va mai. Per quanto tu ti possa allontanare, accanto a te c’è il Risorto, che ti chiama e ti aspetta per ricominciare. Quando ti senti vecchio per la tristezza, i rancori, le paure, i dubbi o i fallimenti, Lui sarà lì per ridarti la forza e la speranza.
3. A tutti i giovani cristiani scrivo con affetto questa Esortazione apostolica, vale a dire una lettera che richiama alcune convinzioni della nostra fede e, nello stesso tempo, incoraggia a crescere nella santità e nell’impegno per la propria vocazione. Tuttavia, dato che si tratta di una pietra miliare nell’ambito di un cammino sinodale, mi rivolgo contemporaneamente a tutto il Popolo di Dio, ai pastori e ai fedeli, perché la riflessione sui giovani e per i giovani interpella e stimola tutti noi. Pertanto, in alcuni paragrafi parlerò direttamente ai giovani e in altri proporrò approcci più generali per il discernimento ecclesiale.
4. Mi sono lasciato ispirare dalla ricchezza delle riflessioni e dei dialoghi del Sinodo dell’anno scorso. Non potrò raccogliere qui tutti i contributi, che potrete leggere nel Documento Finale, ma ho cercato di recepire, nella stesura di questa lettera, le proposte che mi sembravano più significative. In questo modo, la mia parola sarà arricchita da migliaia di voci di credenti di tutto il mondo che hanno fatto arrivare le loro opinioni al Sinodo. Anche i giovani non credenti, che hanno voluto partecipare con le loro riflessioni, hanno proposto questioni che hanno fatto nascere in me nuove domande.

LO SVILUPPO
1. Che cosa dice la Parola di Dio sui giovani?
2. Gesù Cristo sempre giovane
3. Voi siete l’adesso di Dio
4. Il grande annuncio per tutti i giovani
5. Percorsi di gioventù
6. Giovani con radici
7. La pastorale dei giovani
8. La vocazione
9. Il discernimento
E per concludere... un desiderio

QUI IL TESTO COMPLETO
PDF - DOCX

QUI L'INVITO ALLA LETTURA (di d.Michele Falabretti) E LA GUIDA E RILANCIO (di p.Giacomo Costa sj e d.Rossano Sala sdb)
PDF - DOCX


 

Conferenza Stampa 

di presentazione

dell’Esortazione Apostolica post-sinodale
del Santo Padre Francesco
dedicata ai giovani “Christus vivit”
(02.04.2019)

Alle ore 11.30 di questa mattina, nell’Aula Giovanni Paolo II della Sala Stampa della Santa Sede, si tiene la Conferenza Stampa di presentazione dell’Esortazione Apostolica post-sinodale del Santo Padre Francesco dedicata ai giovani “Christus vivit”, frutto della XV Assemblea Generale Ordinaria del Sinodo dei Vescovi I Giovani, la Fede e il Discernimento Vocazionale (3-28 ottobre 2018).
Intervengono alla Conferenza Stampa l’Em.mo Card. Lorenzo Baldisseri, Segretario Generale della Segreteria Generale del Sinodo dei Vescovi; S.E. Mons. Fabio Fabene, Sotto Segretario della Segreteria Generale del Sinodo dei Vescovi; il Dott. Paolo Ruffini, Prefetto del Dicastero per la Comunicazione della Santa Sede; la Sig.ra Laphidil Oppong Twumasi, Responsabile del gruppo dei giovani della Comunità ghanese nella Diocesi di Vicenza; il Prof. Alessio Piroddi Lorrai, Docente di scuola secondaria di secondo grado (Diocesi di Roma).
Ne pubblichiamo di seguito gli interventi:

Intervento dell’Em.mo Card. Lorenzo Baldisseri
Intervento di S.E. Mons. Fabio Fabene
Intervento del Dott. Paolo Ruffini
Intervento della Sig.ra Laphidil Oppong Twumasi
Intervento del Prof. Alessio Piroddi Lorrai

QUI I TESTI COMPLETI
PDF - DOCX

QUI UNA SINTESI DEL DOCUMENTO