Credo nella comunione

dei santi

San Silvano (1886-1938),

monaco ortodosso

novembresanti

Molta gente ha l’impressione che i santi siano lontani da noi. Sono lontani da coloro che per primi si sono allontanati ; invece sono molto vicini a coloro che custodiscono i comandamenti di Cristo e hanno la grazia dello Spirito Santo. Nei cieli, tutto vive e si muove per mezzo dello Spirito Santo ; lo Spirito Santo però è lo stesso anche sulla terra. Egli è presente nella nostra Chiesa : opera nei sacramenti ; sentiamo il suo soffio nella santa Scrittura. Egli vivifica le anime dei credenti. Lo Spirito Santo unisce tutti gli uomini, e per questo i santi sono vicini a noi. Quando li preghiamo, sentono le nostre preghiere per mezzo dello Spirito, e le nostre anime sentono allora che essi pregano per noi.
I santi vivono nell’altro mondo, e lì, per mezzo dello Spirito, vedono la gloria di Dio e la bellezza del volto del Signore. Nello stesso Spirito Santo, i santi vedono la nostra vita e le nostre azioni. Conoscono le nostre fatiche e sentono le nostre preghiere ardenti. Finché hanno vissuto sulla terra, dallo Spirito Santo imparavano l’amore di Dio. Chi custodisce l’amore sulla terra, passa con lui nella vita eterna, nel Regno dei cieli, dove l’amore cresce e diviene perfetto. E se, anche quaggiù, l’amore non può dimenticare il suo fratello, quanto più i santi non si dimenticano di noi e pregano per noi !…
I santi erano uomini simili a noi tutti. Molti fra loro erano grandi peccatori. Tuttavia per mezzo del pentimento, sono giunti al Regno dei cieli dove tutti vivono ora, là dove si trovano il Signore e la Madre sua purissima. La mia anima è attirata lassù, in questa meravigliosa e santa assemblea riunita dallo Spirito Santo.