Discorso 82

Inserito in Tempo liturgico.

DISCORSO 82

di Sant’Agostino, vescovo

SULLE PAROLE DEL VANGELO DI MT 18, 15-18:
"SE TUO FRATELLO HA PECCATO CONTRO DI TE, RIPRENDILO FRA TE E LUI SOLO,
E SULLE PAROLE DI SALOMONE (PROV 10, 10 SEC. LXX):
"CHI AMMICCA COLL'OCCHIO FA DISPIACERE" ECC.


Il pastore deve denunciare il male e portare il peso del suo ministero.

Se dunque, fratelli, io volessi riprendere a parte qualcuno di voi, forse mi ascolterebbe; ma quando io rimprovero in pubblico un gran numero di voi, tutti mi applaudono; ci fosse almeno qualcuno che mi ascoltasse! A me non piace chi mi loda a parole ma nel cuore non mi stima. Ebbene, quando mi lodi e non ti correggi, rendi una testimonianza contro di te. Se sei cattivo e ciò che ti dico ti piace, devi provare dispiacere di te, poiché se ti dispiacerà d'esser cattivo, una volta che ti sarai corretto ti compiacerai di te, come ho detto l'altro ieri, se non sbaglio. Con le mie parole ti metto davanti una specie di specchio. Queste parole però non sono neppure mie, ma parlo per ordine del Signore e non taccio, poiché egli m'incute paura. Chi infatti non preferirebbe tacere e non render conto di voi? Ma ormai ci siamo addossati questo onere e non possiamo né dobbiamo scrollarlo dalle nostre spalle. Avete sentito, fratelli miei, mentre veniva letta la Lettera agli Ebrei: Ubbidite ai vostri capi e siate loro sottomessi, perché essi vegliano per le vostre anime come persone che dovranno renderne conto a Dio. Fate in modo che compiano questo loro dovere con gioia e non malvolentieri, perché sarebbe per voi svantaggioso 30. Quando è che compiamo questo dovere con gioia? Quando vediamo gli uomini progredire secondo le parole di Dio. Quando è che lavora con gioia nel campo l'operaio? Quando vede un albero carico di frutti, quando considera la messe e prevede sull'aia abbondanti granaglie; non senza un motivo s'è affaticato, ha curvato il dorso, s'è consumato le mani, ha patito freddo e calura. Ecco che cosa significa: Adempiano il loro dovere con gioia e non malvolentieri, poiché sarebbe per voi svantaggioso. Dice forse: "Non gioverebbe loro"? No; ma dice: Sarebbe per voi svantaggioso. Poiché quando i capi si rattristano per i mali vostri, è di giovamento ad essi; il malcontento stesso giova ad essi ma non giova a voi. Noi invece non desideriamo che a noi giovi nulla che non sia di vostro vantaggio. Cerchiamo dunque, fratelli, di compiere insieme il bene nel campo del Signore, affinché godiamo insieme anche del premio